18+ CON LE REGOLE NON SI GIOCA

Stampa/PDF

Si è conclusa a Roma la quarta edizione della Campagna informativa "18+ con le regole non si gioca", realizzata da Lottomatica in collaborazione con il Moige (Movimento Italiano Genitori) e la FIT (Federazione Italiana Tabaccai), finalizzata alla prevenzione del gioco minorile. L'iniziativa rientra nel più ampio Programma di Gioco Responsabile che Lottomatica porta avanti dal 2007.

La Campagna si è articolata in un vero e proprio tour che ha attraversato l'Italia da Nord a Sud, con l'obiettivo di proseguire l'azione di informazione e sensibilizzazione dell'opinione pubblica sul tema della prevenzione e del divieto di accesso ai giochi con vincita in denaro per i minori di 18 anni. Tale divieto in Italia è regolamentato dalla legge del 1° gennaio 2011 e rafforzato dall'art 7 del D.L. 158/2012.

Nell'arco dei quattro anni del tour sono state oltre 100.000 le persone che hanno visitato lo stand allestito nelle piazze delle maggiori città italiane. A queste, vanno aggiunti oltre 51 milioni di contatti certificati raggiunti attraverso gli articoli e le interviste che hanno raccontato, tappa dopo tappa, il progetto. Inoltre, più di 90 milioni di contatti netti sono stati raggiunti e informati attraverso la campagna stampa e web, nazionale e locale, realizzata a supporto dell'iniziativa.

Questi dati, insieme ad altre informazioni riepilogative del lavoro portato avanti da anni da Lottomatica, Moige e FIT, sono stati presentati in occasione della conferenza stampa di chiusura che si è tenuta questa mattina, alla quale hanno preso parte il Direttore Centrale Gestione Tributi e Monopolio Giochi – ADM, Roberto Fanelli; il Direttore Media Communications di Lottomatica, Simone Cantagallo; il Presidente Nazionale della Federazione Italiana Tabaccai, Giovanni Risso e il Direttore Generale del Moige, Antonio Affinita, moderati dal giornalista Rai, Franco Di Mare.

«La partnership con il Moige e la FIT ha permesso a Lottomatica di ampliare le opportunità di intervento concreto in tema di Gioco Responsabile, dandoci la possibilità di esprimere il nostro modo di fare impresa e l'attenzione che dedichiamo a uno sviluppo sostenibile delle nostre attività - ha dichiarato Simone Cantagallo, Direttore Media Communications di Lottomatica. La Campagna 18+, di cui si sta per concludere la quarta edizione, si è dimostrata ancora una volta uno strumento fondamentale di dialogo, informazione e prevenzione, non solo in relazione al divieto per i minori di accedere ai giochi con vincite in denaro, ma anche per approfondire altre tematiche su cui i visitatori dei nostri stand hanno potuto confrontarsi nel corso delle 21 tappe del tour».

In ognuna delle piazze toccate dal tour è stato allestito uno stand all'interno del quale i visitatori, oltre a ricevere materiale informativo e potersi confrontare con i volontari del Moige, hanno potuto effettuare un video tutorial su PC, seguito da un test per valutare la conoscenza del divieto ai minori e la presenza di eventuali comportamenti a rischio negli adulti riguardo al gioco.

«La quarta edizione della campagna 18+ ha portato in 21 piazze d'Italia un messaggio fondamentale: i minori non devono accedere ai giochi con vincite in denaro – ha spiegato Antonio Affinita, Direttore Generale del Moige. Uno scenario possibile anche attraverso questa iniziativa, che punta a sensibilizzare le famiglie su questo tema. Mamme e papà di certo devono essere i primi a dare il buon esempio, ma non possono essere lasciati da soli nel quotidiano compito di educazione dei nostri figli».

In base ai dati raccolti attraverso il test effettuato nello stand è emerso che la conoscenza del divieto di gioco per i minori è aumentata del 3% rispetto allo scorso anno. Fondamentale, per la corretta applicazione della legge, è il contributo dato dalla rete di distribuzione: «Noi tabaccai siamo consapevoli della funzione sociale del nostro lavoro e anche per questo abbiamo sostenuto la Campagna fin dalla prima edizione – ha commentato Giovanni Risso, Presidente FIT. Ora, al termine del tour, sono orgoglioso di poter constatare che ancora una volta i tabaccai hanno risposto brillantemente alla Campagna, confermando nel tempo l'attenta e corretta applicazione delle regole riguardanti il divieto di gioco ai minori. È proprio in questo infatti, nel rispetto delle regole, che il con tributo della rete dei rivenditori è sostanziale. Tanto che sarà cura della FIT ribadire, in ogni occasione di incontro della categoria, che tale principio è fondamentale anche per la sopravvivenza stessa dei tabaccai».

Stampa/PDF
18+ CON LE REGOLE NON SI GIOCA