• Magazine
  • Idee
  • A Napoli la prima accensione di un faro a LED

A Napoli la prima accensione di un faro a LED

Stampa/PDF

La ricerca di sorgenti luminose a basso consumo ed elevato rendimento ha spinto il Servizio fari della Marina Militare all’utilizzo estensivo della tecnologia a LED per i 154 fari della rete nazionale.

L’Ufficio tecnico dei fari di La Spezia (Marina Militare) in collaborazione con l’Istituto nazionale di ottica del Cnr di Firenze, al quale è stato commissionato lo studio di una nuova lampada a LED ad alta efficienza e prestazioni, utilizzabile su ottiche fisse e rotanti, di cui detiene il brevetto, dopo due anni di sperimentazione del prototipo hanno realizzato il modello di pre-serie.

La nuova lampada assicura prestazioni di portata luminosa simili alle precedenti sorgenti di tipo alogeno, con il grande vantaggio di maggior durata, minori manutenzioni e consumi ridotti che consentono l’uso estensivo delle energie rinnovabili.

Il faro del molo San Vincenzo di Napoli, in relazione allo storico legame che unisce la città partenopea al Servizio fari, è stato scelto quale primo faro italiano dotato permanentemente di tale tecnologia. Nel 1911 infatti, presso la base navale, nasceva il Servizio fari italiano sotto la responsabilità della Marina Militare, che nel giro di pochi anni, grazie all’impegno e alle capacità produttive e tecnologiche presenti sul territorio, raggiungeva un livello di competenze confrontabile a quello delle nazioni più evolute.

Dalla nave Vespucci ormeggiata presso la stazione marittima, il Comandante Logistico della Marina Militare Ammiraglio Donato Marzano, nell’ambito delle manifestazioni per la Naples Shipping Week, darà il via alla prima accensione.

Stampa/PDF
A Napoli la prima accensione di un faro a LED