• Magazine
  • Attualità
  • Acqua potabile sicura e servizi igienico-sanitari: nuovi orientamenti UE

Acqua potabile sicura e servizi igienico-sanitari: nuovi orientamenti UE

Stampa/PDF

Il Consiglio Europeo ha adottato conclusioni con cui approva orientamenti dell'Unione Europea in materia di diritti umani riguardanti l'acqua potabile sicura e i servizi igienico-sanitari.

Nel mondo 2,1 miliardi di persone non hanno accesso a servizi idropotabili gestiti in modo sicuro e 4,5 miliardi non hanno accesso a servizi igienico-sanitari gestiti in modo sicuro. I cambiamenti climatici incideranno in misura sempre maggiore sulla disponibilità e sull'accesso all'acqua. In tutto il mondo, le tensioni e i conflitti legati all'accesso e all'utilizzo dell'acqua continuano ad aumentare, mentre si diffonde la minaccia di penuria idrica.

L'approvazione degli orientamenti dell'UE in materia di diritti umani riguardanti l'acqua potabile sicura e i servizi igienico-sanitari è una delle numerose iniziative dell'UE per tener fede all'impegno di garantire la progressiva realizzazione del diritto umano all'acqua potabile sicura e a servizi igienico-sanitari per tutti nonché all'impegno a favore dei difensori dei diritti umani che si battono per tali diritti.

Sulla scorta delle norme vigenti in materia di diritti umani, gli orientamenti forniscono istruzioni e indicazioni su come avvalersi degli attuali strumenti dell'UE in materia di politica estera, compresa la cooperazione allo sviluppo, per promuovere e proteggere il diritto umano all'acqua potabile sicura e ai servizi igienico-sanitari.

Stampa/PDF
Acqua potabile sicura e servizi igienico-sanitari: nuovi orientamenti UE