Aiuti all'Iraq

Stampa/PDF
La Commissione europea ha  annunciato un extra di € 25 milioni di aiuti per le vittime della crisi umanitaria aggravarsi in Iraq. 

Il finanziamento aiuterà gli sfollati interni, compresi coloro che sono fuggiti recentemente i combattimenti a Ramadi, Anbar governatorato, con acqua, cibo, servizi igienici, riparo, forniture mediche e l´assistenza sanitaria. 

Parlando a Bruxelles in occasione del lancio del piano di risposta umanitaria in Iraq, organizzato in collaborazione con l´Unione Europea e le Nazioni Unite, Christos Stylianides , commissario Ue per gli aiuti umanitari e gestione delle crisi, ha espresso la sua crescente preoccupazione per le vittime del conflitto. " Il numero di persone bisognose di assistenza salva-vita in Iraq è aumentato del 400% in meno di un anno . Mentre continuano i combattimenti, la fine di questa crisi è ancora fuori dalla vista.

Questo significa che il nostro aiuto umanitario è più necessaria che mai , "lui ha detto. " Invito tutte le parti coinvolte nel conflitto per proteggere i civili e permettere loro passaggio sicuro quando si cerca di sicurezza dalle zone colpite dai conflitti ", ha aggiunto il commissario. Commissario Stylianides si recherà in Iraq, dove si incontrerà con i soggetti interessati che stanno ricevendo aiuti umanitari dell´Unione europea per far fronte alle loro esigenze di emergenza.

Il Commissario terrà anche incontri con il presidente iracheno Fuad Masum, con il primo ministro Haider al-Abadi e con il Ministro degli Affari Esteri Ibrahim Al Jaafari. Con aumento di oggi, gli aiuti umanitari della Commissione per l´Iraq nel 2015 ammonta a oltre € 63.000.000.

Stampa/PDF
Aiuti all'Iraq