Alto Adige: partite cinque produzioni cinematografiche

Stampa/PDF

La stagione autunnale ha visto susseguirsi sul territorio altoatesino numerosi set. Sono 5 le produzioni cinematografiche, sostenute dalla BLS – Film Fund & Commission, che sono state in Alto Adige o arriveranno nei prossimi giorni per realizzare le riprese dei loro progetti. 

Tra settembre e ottobre, sul gruppo montano del Latemar, ha girato il regista e sceneggiatore iraniano Amir Naderi, per realizzare il suo primo progetto ambientato in Italia, Monte. Il film è frutto di una co-produzione tra le italiane Zivago Media e Citrullo International e la società americana Cineric in associazione con Zomia. Nel cast, come protagonisti, Andrea Sartoretti (Romanzo criminale) e Claudia Potenza (Basilicata Coast to Coast). Il set è stato costruito ad alta quota, in un paesaggio incontaminato, dove è stato ricostruito interamente un antico villaggio medioevale, a circa 2.500 mt di altezza: una vera sfida per tutta la troupe, che ha lavorato alle riprese per 4 settimane.

Nella prima settimana di ottobre hanno battuto quasi contemporaneamente il ciak di inizio riprese in Alto Adige 3 produzioni. La tedesca Roxy Film in co-produzione con Violet Pictures, entrambe di Monaco, hanno lavorato al progetto del regista Ralf Huettner, il family Burg Schreckenstein, che ha per protagonista l’attore Henning Baum, conosciuto in Italia come il poliziotto tedesco della serie tv Last Cop – L’ultimo sbirro, andata in onda su Rai Uno. Le riprese del film sono ancora in corso in questi giorni nel Castel Runkelstein e Castel Mareccio e termineranno intorno al 13 del mese. Sempre tedesca è la produzione Zischlermann Filmproduktion che, in co-produzione con l’austriaca Golden Girls Filmproduktion & Filmservices, dal 6 ottobre al 5 novembre ha realizzato in Alto Adige le riprese del film drammatico Die Einsiedler, del regista altoatesino Ronny Trocker. La produzione tornerà sul territorio alcuni giorni a gennaio per le riprese invernali. E a chiudere il trio, l’altoatesina Echo Film, in co-produzione con l’austriaca Nikolaus Geyrhalter Filmproduktion, a ottobre è stata a Merano e in altre località dell’Alto Adige per la lavorazione del documentario Von Männern und Vätern di Andreas Pichler e Martin Prinz.

È attesa infine in Alto Adige, per la seconda settimana di novembre, la casa di produzione bolognese tempesta di Carlo Cresto-Dina che, in co-produzione con la svizzera Amka Films Productions, lavorerà all’opera d’esordio di Klaudia Reynicke, Il vicino. Il progetto, le cui riprese si svolgeranno tra Montagna e Caldaro, vedrà nel cast Ondina Quadri (Arianna) e Fabrizio Rongione (Due giorni, una notte). 

I prossimi termini per presentare domanda di finanziamento alla BLS saranno il 27 gennaio, il 4 maggio e il 28 settembre 2016.

La BLS è il referente per il sostegno alle produzioni audiovisive in Provincia di Bolzano. Attiva dal primo gennaio 2009, gestisce dal 2010 il Fondo che la Provincia Autonoma di Bolzano - Alto Adige mette a disposizione per il sostegno economico alle produzioni audiovisive.

I finanziamenti sono rivolti a documentari, lungometraggi e serie televisive realizzati totalmente o in parte sul territorio provinciale. Il Fondo può essere destinato come finanziamento per la produzione e come finanziamento per la pre-produzione.

Stampa/PDF
Alto Adige: partite cinque produzioni cinematografiche