ARGENTINA E BELGIO AI QUARTI

Stampa/PDF

Quanta fatica in questi ottavi per le “favorite”, l’Argentina così come il Brasile (vittoriosa ai calci di rigore contro il Cile) e la Germania (escludendo l’Olanda che ha vinto negli ultimi minuti dei tempi regolamentari anche se negli due minuti di gioco) passa ai quarti di finale nei tempi supplementari contro la Svizzera. La partita è molto tirata, le occasioni non mancano ne da una parte ne dall’altra. Questo tira e molla continua per tutti i novanta minuti regolamentari e quindi col punteggio di 0-0 la partita va ai supplementari, anche nei primi quindici minuti supplementari le occasioni ci sono state ma ancora nessun goal. La rete che consegna la qualificazione ai quarti arriva al 118’ con Angel Di Maria che riceve da destra il passaggio del compagno Messi dalla destra e dopo essere entrato in area di rigore batte Benaglio con un piattone incrociando sul secondo palo. Ma i rossocrociati non si arrendono e vanno vicinissimi al goal del pareggio col centrocampista del Napoli Blerim Dzemaili che su calcio d’angolo trova il palo e sul rimpallo favorevole mette il pallone fuori. Finisce 1-0, tanta fatica per l’Albiceleste che passa ai quarti di finale a discapito di una Svizzera che ha fatto davvero molto bene sia in questa partita che nel resto del suo mondiale.

L’ultimo ottavo di finale è stato quello tra Belgio e USA. La vittoria è andata ai diavoli rossi per 2-1 ma solo dopo i tempi supplementari. Infatti nei novanta minuti regolamentari la partita è molto ma molto combattuta soprattutto nel primo tempo dove le forze delle due formazioni si sono equivalse ma nel secondo tempo il Belgio sembra dimostrare quanto vale in campo soprattutto con la velocità degli attaccanti del Belgio però non viene concretizzata nessuna delle tante occasioni da goal da parte della nazionale belga quindi col punteggio di 0-0 si va ai supplementari. Nel primo tempo supplementare arrivano ben due goal per il Belgio. Il primo arriva al 93’ con De Bruyne che sfrutta una azione travolgente di Lukaku e sarà lo stesso centravanti belga al 105’ a mettere dentro il raddoppio per il Belgio che riceve palla proprio dal centrocampista del Wolfsburg. Nel secondo tempo arriva il goal che accorcia le distanze e che poi fissa il punteggio sul 2-1 finale con Green che mette dentro il preciso cross di Bradley.

Oggi e domani giornata di riposo per le otto squadre rimaste con i quarti di finale che avranno inizio il giorno 4 di luglio con i match: Francia-Germania alle 18 e Brasile-Colombia alle 22 mentre il giorno dopo ci saranno gli ultimi due quarti con le partite: Argentina-Belgio alle 18 ed Olanda-Costa Rica alle 22

Stampa/PDF
ARGENTINA E BELGIO AI QUARTI