Arriva a Napoli l’app Too Good To Go

Stampa/PDF

Lo spreco alimentare è da sempre una dei più grandi problemi dell'attuale società. Cibo su cibo destinato all'immondizia e non più utilizzabile. Le soluzioni sono state tante e continuano ad arrivare. Una tra queste, però, sta emergendo dal gruppo con un metodo tanto semplice quanto efficace. L'app Too Good To Go è in Italia già da parecchi mesi ma nella giornata di oggi è stata lanciata ufficialmente anche a Napoli presso Made in Cloister con oltre 90 locali che hanno aderito al progetto.

La presentazione è partita con il Country Manager Italia di Too Good To Go, Eugenio Sapora che ha spiegato nel dettaglio l'idea di base dell'applicazione e soprattutto il suo funzionamento tramite smartphone. L’app dà la possibilità a ristoratori e commercianti di prodotti freschi di proporre ogni giorno delle “bag” chiamate “Magic Box” contente cibi rimasti invenduti a fine giornata e che non possono essere rimessi in vendita il giorno successivo.

Ristoratori e commercianti che in quel di Napoli hanno aderito in oltre 90. Tra questi e presente all'evento di oggi è Ciro Oliva. Il maestro pizzaiolo e proprietario della Concettina ai Tre Santi, la pizzeria di famiglia inaugurata nel 1951 dalla bisnonna Concettina, ha ribadito l'importanza del progetto e di come questo possa essere un punto di partenza.

Altra presenza importante è stata quella del vice sindaco della città di Napoli che presenziando alla presentazione ha fatto i suoi saluti istituzionali e ha applaudito al progetto arrivato oggi nella città partenopea.

Stampa/PDF
Arriva a Napoli l’app Too Good To Go