Teatro Sannazaro - Il teatro di Napoli

Art & Sharing

Stampa/PDF

Si è conclusa con un successo inaspettato la III edizione dell'esposizione collettiva "Art & Sharing" svoltasi nella Bottega d'arte Lacàst in via Sammichele 87-89 a Casamassima, Bari. Ideato e organizzato da Laura Castellano, in arte Lacàst, l’innovativo progetto culturale è stato dedicato "alla Luna", in occasione del cinquantenario dello sbarco umano sul satellite naturale.

L'obiettivo è stato quello di mettere in luce, nella scelta delle opere pittoriche esposte, il rapporto che l’uomo ha sempre avuto con l’astro d’argento dalla notte dei tempi. Nello specifico, si è voluto indagare sull’impatto scientifico che l’allunaggio di 50 anni fa ha avuto sull’umanità intera - cambiandone la storia e modificando lo sguardo con cui l'Uomo guarda alla Luna -.

14 sono stati gli artisti (Alfonso Palieri, Angela Campanella, Anna Maria Positano, Antonella Gallo, Cesare Boccia, Francesco Giannini,  Giacinto Franco, Giuseppe Laficara,  Mariam Anastasia Maracchione, Maria Massaro, Mattia Iacovelli, Mina Latorraca, Stefania Verroca e Lacàst stessa), provenienti dal territorio locale, che hanno partecipato all'esposizione, e alcune centinaia sono stati coloro che hanno visitato la mostra nell'arco del mese.

Sperimentando nuovi stili e temi, Lacàst ha esposto tre opere inedite, che si caratterizzano per i tratti materici e indefiniti, e per le fredde nuances, della nuova serie intitolata “Cold light’s Street” - lontane dal suo stile iperrealista con rappresentazioni dai colori caldi. Non solo. Ha anche realizzato un'installazione - alla stregua di una scenografia - che ha occupato tutto lo spazio espositivo con luci, forme e colori, dimostrando che il suo senso creativo ed estetico non si limita solo alle opere pittoriche, ma è in grado di spaziare anche in altri ambiti, e facendo immergere il visitatore in un'ambientazione tale che consentisse di "far toccare la luna con un dito” - e non solo in senso metaforico -.

«Abbiamo voluto sviscerare - commenta Laura Castellano, ideatrice e curatrice di "Art & Sharing" a cui lei stessa partecipa come artista - quell’aspetto introspettivo e intimamente personale che ogni artista può esternare attraverso le proprie creazioni in riferimento alla luna che, dopo lo sbarco, si scopre essere un territorio freddo e brullo, privo di qualsiasi altro significato che la mente umana possa mai averle attribuito - e non più considerata fonte ispiratrice d’amore o oggetto di significati esoterici».


Stampa/PDF
Art & Sharing