Arturo Brachetti è "Solo"

Stampa/PDF

"Solo" è il nuovo spettacolo di Arturo Brachetti, in scena al teatro Diana di Napoli fino al prossimo 11 novembre. Una galleria di 100 personaggi che si susseguono con particolare maetrìa e assoluta velocità. 90 minuti fra trasmormismo, chapeaugrapie, sand painting e ombre cinesi che sbalordiscono, divertono, mantengono il fiato sospeso e lo sguardo incollato al palcoscenico.

"Non farà mai tardi a un appuntamento. Veloce com'è...". è il commento spontaneo di una bambina all'uscita da "Solo", il nuovo spettacolo di Arturo Brachetti. Le risate scoppiano automatiche tra gli adulti sempre di corsa, anche se per altri motivi.

Brachetti, protagonista assoluto del suo spettacolo, ci parla della sua casa, in cui ogni stanza è legata a un ricordo e ogni ricordo si trasforma in una magia.

Dalla soffitta al soggiorno, il vecchio cappello del nonno, il libro di favole, il televisore ci trasportano dalla realtà alla finzione, o forse al contratio, in un carosello di personaggi che si susseguono a velocità supersonica. Non a caso il fantasioso artista è entrato nel guinness dei primati come trasformista più veloce al mondo.
Ma l'immaginazione non è solo questo, l'immaginazione può tutto, può trasformare un granello di sabbia in un paesaggio e lo spettacolo di Brachetti prosegue con un magnifico numero di sand painting.

"Solo" di Arturo Brachetti al teatro Diana si inserisce a pieno titolo nel panorama di spettacoli che Napoli sta offrendo in questo finale di anno 2018.

Stampa/PDF
Arturo Brachetti è "Solo"