Avvio del progetto europeo HERACLEs

Stampa/PDF

Il progetto HERACLES è coordinato dalla dott.ssa Giuseppina Padeletti del  Consiglio Nazionale delle Ricerche. Il Consorzio è composto da 16 prestigiosi partner sia nazionali che internazionali, tra cui Enti di ricerca, Università, grandi aziende e Sme quali:  Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr) , Fraunhofer institute  (Germania),  Foundation for Research and Technology-Heraklion - Forth   (Grecia), University of Crete (Grecia), Uninova (Portogallo),  Universita di Perugia (Italia), Leonardo-Finmeccanica spa (Italia), e-Geos SPA  (Italia), Thales Group (Francia),  CVR s.r.l.(Italia), Aria  technologies (Francia), Sistema Gmbh (Austria),  Emrs (Francia), Tiems (Belgio), Ephorate of Antiquities of Heraklion (Grecia) e Comune di Gubbio (Italia).

Il progetto ha per oggetto lo studio di soluzioni eco-innovative per aumentare la resilienza degli asset del patrimonio culturale ai danneggiamenti prodotti dai cambiamenti climatici. 

Oltre Gubbio, dove verranno monitorati i rischi di dissesto idrogeologico che minacciano gli edifici e le antiche mura urbiche, a causa degli effetti del cambiamento climatico, è coinvolta Creta (Grecia) con il Palazzo di Cnosso, sito Unesco,  nonché i monumenti con architettura veneziana della costa e il porto di Heraklion. 

Problematiche da affrontare saranno quelle riguardanti il dissesto idrogeologico derivante dalle aumentate intensità delle precipitazioni e gli effetti legati all’innalzamento del livello del mare. Le attività del progetto riguarderanno l'analisi e la definizione di metodologie e procedure operative replicabili anche su altri siti.

Stampa/PDF
Avvio del progetto europeo HERACLEs