BANDA ULTRA LARGA

Stampa/PDF

“La Campania è stata la prima Regione ad avviare il bando del Piano strategico nazionale per la banda ultralarga, con un investimento pubblico di circa 123 milioni intervenendo, grazie al lavoro congiunto del Ministero dello Sviluppo Economico, in aree nelle quali il mercato, da solo, non ha dimostrato interesse a investire.”

Lo ha detto il vicepresidente della Regione Campania Guido Trombetti a margine del convegno di presentazione della infrastruttura “Competere ad Alta Velocità”, svoltosi presso il Cis –Interporto di Nola.

“Come Giffoni è stato il primo comune della Campania ad aver completato i lavori per l’attuazione del progetto Banda Ultra Larga, così Nola è la prima zona ASI completata nell’ambito dello stesso progetto.

“Con questo intervento, entro il 2015, la Campania potrà vantare una copertura infrastrutturale in linea con i Paesi europei più all’avanguardia, pari al 53% dei cittadini. e' un grande progetto attraverso il quale la Regione Campania è impegnata nella realizzazione di opere infrastrutturali con cui attuare la propria politica integrata di sviluppo del territorio.

Con la rete in fibra ottica si consente la connettività incoraggiando la domanda nelle aree intermedie, stimolando la nascita di servizi innovativi in campo sanitario e nell’ambito della Pubblica amministrazione e migliorando i processi di produzione scientifica e d’innovazione”, ha concluso Trombetti.

L’infrastruttura presso il CIS è stata realizzata con il supporto della Regione Campania nell’ambito del Progetto BUL. 

Sono a disposizione delle aziende nuovi servizi in grado di favorirne la competitività.

Telecom Italia ha cablato con la fibra ottica tutte le aziende del Distretto, grazie ad oltre 28 chilometri di cavi che collegano 18 armadi stradali.

Alla presentazione delle opportunità offerte alle aziende dalla banda Ultra Larga, erano presenti, con Trombetti, Geremia Biancardi, sindaco di Nola, Ambrogio Prezioso, presidente dell’Unione degli Industriali di Napoli, Claudio Quintano, rettore dell’Università Parthenope. Per Telecom Italia hanno preso parte alla giornata Luigi Criscuolo, responsabile Network Development Sud, e Salvatore Nappi, responsabile Business Sud.

Il Distretto riunisce tre realtà che operano in stretta sinergia, ciascuna con una specifica funzione: il CIS rappresenta uno dei più importanti poli distributivi, l’Interporto Campano è una realtà di eccellenza nella logistica integrata ed il Vulcano Buono è un grande centro servizi e commerciale. Il comprensorio conta complessivamente circa 1.000 imprese.

Stampa/PDF
BANDA ULTRA LARGA