BELGIO,OTTAVI SI. ORA TERMINANO I GIRONI

Stampa/PDF

Il Belgio vola agli ottavi di finale; grazie alla vittoria ottenuta al Maracana di Rio De Janeiro alle 18 per 1-0 contro la Russia i diavoli rossi passano il turno con una partita d’anticipo. La formazione di Fabio Capello non ha potuto fare molto contro gli uomini di Wilmots, anche se il goal arriva solo al 88’ con Divock Origi su assist di Hazard, il dominio dei diavoli rossi è stato totale per tutti i 90 minuti di gioco. Nel primo tempo la difesa russa anche se con fatica è riuscita a proteggere la propria porta nonostante che sulla fascia ci fosse un certo Dries Mertens che ha fatto il bello e cattivo tempo. Nella seconda parte di match sale in cattedra il centrocampista del Chelsea Eden Hazard che grazie alla sua velicità dribbla gli avversari russi come se fossero birilli realizzando l’assist per il goal della vittoria di Origi. Finisce 2-1; il Belgio è agli ottavi mentre per la Russia, che ha come obiettivo minimo l’arrivo agli ottavi di finale, si fa davvero difficile e all’ultima partita del girone deve vedersela con l’Algeria vittoriosa contro la Corea del Sud salita ora a quota tre punti in classifica contro l’unico punto finora guadagnato dai russi.

All’arena Beira-Rio di Porta Alegre si è svolta la partita tra l’Algeria e la Corea del Sud alle ore 21 terminata col punteggio di 4-2 per i nord-africani. Il primo tempo è nero per i coreani che in meno di 15 minuti si vedono subire ben tre goal: il primo al 26’ con Slimani che con un tocco morbido da sotto mette in rete, due minuti dopo c’è il raddoppio con Halliche che di testa batte Jung e al 38’ arriva il tris stavolta a segnare è Djabou che viene servito da Slimani (che aveva recuperato il pallone dopo un altro ennesimo errore dei centrali difensivi coreani) battendo ancora una volta il portiere. Nel secondo tempo arriva una piccola reazione coreana grazie a Son che al 50’ con un tiro tra le gambe di M’Bolhi dopo aver stoppato il pallone con la schiena, ma l’Algeria non di ferma e al 62’ arriva il colpo del ko con Brahimi che segna dopo un fantastico “uno due” con Feghouli. L’ultimo goal della partita è coreano con Ko che segna dopo una mischia in area algerina. Si conclude col punteggio di 4-2 questo match che vede l’Algeria con un piede agli ottavi anche se mai dire mai perché in caso di sconfitta contro la Russia,che salirebbero così a quota quattro punti, dovrebbero abbandonare il torneo mentre alla Corea servirebbe un miracolo ovvero battere il Belgio e separare nel pareggio fra Algeria e Russia nella speranza di superare il turno grazie alla differenza reti.

L’ultima partita di ieri è stata USA-Portogallo giocata a mezzanotte all’arena de Amazonia di Manaus. Il Portogallo si complica ancora di più il passaggio del turno in virtù del pareggio rimediato ieri con la nazionale a stelle e strisce per 2-2. La partita non poteva iniziare meglio per il lusitani che dopo soli cinque minuti di gioco è già in vantaggio con la rete di Nani che controlla un cross di Miguel Veloso deviato dalla difesa americana battendo Howard. La nazionale degli USA non si arrende attaccando a più non posso l’area di rigore portoghese in cerca del pareggio che arriva 64’ con Jones che con un bellissimo tiro a giro batte Rui Patricio e al 81’ arriva il sorpasso della nazionale a stelle e strisce con Dempsey che devia in rete un cross dalla sinistra. Questo risultato condannerebbe i lusitani che negli ultimi minuti provano almeno a segnare la rete del pari ma proprio quando tutto sembra perduto al 95’ minuto di gioco Cristiano Ronaldo inventa un cross dalla destra e trova Varela che batte Tim Howard per il 2-2 finale.

Oggi in vista delle ultime partite della fase a gironi, ci saranno addirittura quattro partite al giorno. Alle 18 si batteranno le squadre del gruppo B. Le partite che prendiamo in considerazione sono quelle fra Olanda e Cile e tra Spagna e Australia. Ormai questo gruppo non ha niente da dire dal punto di vista delle squadre che devono qualificarsi visto che sia il Cile e l’Olanda hanno già conquistato la qualificazione agli ottavi. L’unica cosa da definire è chi tra le due si qualificherà come prima del girone cosa che permetterebbe di evitare una tra Brasile, Messico o Croazia. Nell’altra partita di affrontano invece le due eliminate ovvero l’Australia e (chi mai avrebbe immaginato di dirlo) la Spagna campione del mondo in carica e già eliminata con una partita d’anticipo nella fase a gironi.

Nel gruppo A invece le cose sono più complicate visto che ci sono tre squadre ovvero i padroni di casa del Brasile, il Messico e la Croazia racchiuse in un solo punto di distacco con a disposizione solo due posti per gli ottavi di finale (Brasile e Messico a quota quattro mentre la Croazia è a quota tre punti in classifica). Le partite che si svolgeranno alle ore 22 sono: la Selaçao contro il già eliminato Camerun all’estadio Nacional de Brasilia mentre la partita più interessante sembra essere lo spareggio fra Croazia e Messico che si svolgerà all’arena Pernambuco. Alla fine di queste quattro partite si avranno i primi nomi delle squadre qualificate al turno successivo e anche i due primi ottavi di finale che si giocheranno: il primo allo stadio di Belo Horizonte alle 18 il 28 giugno mentre l’altro ottavo si disputerà il 29 giugno alle 18 allo stadio di Fortaleza.

Stampa/PDF
BELGIO,OTTAVI SI. ORA TERMINANO I GIRONI