Beni culturali italiani: un nuovo corso di formazione

Stampa/PDF

Il termine d’iscrizione alla seconda edizione del Corso di perfezionamento “Esperto in attività laboratoriali e nel rapporto scuola-museo” è stato prorogato a venerdì 8 febbraio 2019.

Il corso giunge alla sua seconda edizione, dopo il successo riscontrato nello scorso anno accademico quando è stato introdotto grazie alla virtuosa collaborazione tra l’Ateneo IUL e l’Associazione dei Piccoli Musei (APM).

Beni culturali italiani: il corso
«
Massima soddisfazione – dichiara Massimiliano Bizzocchi, Direttore IUL – per la riuscita di un’iniziativa a cui teniamo molto. Dalla collaborazione con l’APM nasce l’idea di progettare un percorso di qualità. Questa scelta ci ha permesso di raggiungere nuove categorie di utenti con un’offerta formativa innovativa e fortemente richiesta. Le ricchezze d’Italia pretendono la gestione di professionisti esperti con competenze sempre più specifiche e noi, con questo corso di perfezionamento, diamo il nostro contributo».

Il Corso di perfezionamento e aggiornamento professionale è diretto dal Prof. Massimo Faggioli. Tra gli obiettivi formativi, la possibilità di delineare all’interno della scuola e del museo, figure di esperti in educazione e beni culturali. A tal proposito, vengono forniti materiali, strumenti e indicazioni per una formazione ai beni culturali attraverso: laboratori didattici, aule decentrate territoriali, progetti integrati (alternanza scuola-lavoro; progetti speciali ecc.). Al termine del percorso, il professionista è in grado di favorire l’attivazione di collaborazioni tra istituzioni scolastiche, enti territoriali e piccole istituzioni museali, acquisendo competenze specifiche per rendere innovativo ed efficace il rapporto scuola-museo.

Il percorso formativo è interamente fruibile online con una durata complessiva di 500 ore di formazione. Al termine del corso saranno rilasciati un certificato formativo e 20 CFU (crediti formativi universitari).

Il corso si rivolge a soggetti in possesso di un diploma di laurea di primo livello, laurea magistrale o specialistica e titoli equiparati, e prevede un costo di € 500. È previsto il pagamento tramite la Carta del Docente.

Beni culturali italiani: una nuova cultura gestionale
L’Università Telematica degli studi IUL è un ateneo fondato nel 2005 e promosso da due soci pubblici, l’Università degli Studi di Firenze e l’Istituto di ricerca Indire. Offre corsi di laurea e di alta formazione riconosciuti dal Ministero dell’Istruzione e vanta collaborazioni con soggetti di livello nazionale come il Sole24Ore, Microsoft, GiuntiAcademy, Erickson e Tuttoscuola.

APM – Associazione dei Piccoli Musei è un’organizzazione scientifico-culturale senza fini di lucro avviata nel 2007 per promuovere una nuova cultura gestionale dei Piccoli Musei al fine di valorizzare il legame con il territorio e la comunità. Tra gli scopi dell’associazione c’è lo sviluppo dei una rete di relazioni tra quanti affrontano le problematiche dei piccoli musei, sviluppando forme di condivisione e divulgazione.

Stampa/PDF
Beni culturali italiani: un nuovo corso di formazione