Brexit senza accordo: le misure dell'UE per i lavoratori a rischio

Stampa/PDF

L'Unione europea sta adottando misure per aiutare i lavoratori e i lavoratori autonomi in tutta l'UE a 27 i cui posti di lavoro e attività professionali possono essere interessati a causa della Brexit senza accordi.

Oggi, gli ambasciatori degli Stati membri nel Comitato dei rappresentanti permanenti del Consiglio (Coreper) hanno approvato il testo di un progetto di regolamento che amplia il campo di applicazione del Fondo europeo di adeguamento alla globalizzazione (FEG). Scopo della proposta è sostenere i lavoratori licenziati e i lavoratori autonomi la cui attività è cessata a seguito di perturbazioni economiche causate dal ritiro del Regno Unito dall'UE senza un accordo di recesso.

Brexit senza accordo: le misure dell'UE sul lavoro
Il Coreper ha inoltre confermato che se il Parlamento europeo dovesse accettare l'uso della procedura d'urgenza e approvare la proposta della Commissione senza emendamenti, il Consiglio approverebbe la posizione del Parlamento europeo, con conseguente adozione del regolamento proposto dalla Commissione

"Queste misure assicureranno che chiunque perda il proprio lavoro a causa della forte Brexit non sarà deluso. La solidarietà è un valore fondamentale dell'UE e dobbiamo assicurarci che in caso di gravi perturbazioni economiche nessuno rimanga indietro" ha dichiarato Timo Harakka, ministro del lavoro per la Finlandia.

Il progetto di regolamento amplia il criterio di globalizzazione per la mobilitazione del FEG. Aggiunge il ritiro del Regno Unito dall'UE senza accordo ad altre importanti cause di licenziamenti come la delocalizzazione dei posti di lavoro, un aumento significativo delle importazioni nell'Unione o il rapido declino della quota di mercato dell'Unione in un settore specifico.

Il regolamento si applicherà dal giorno successivo a quello in cui i trattati cesseranno di applicarsi al Regno Unito in assenza di un accordo di recesso. Tuttavia, questo regolamento non si applicherà se un accordo è concluso entro la data del recesso del Regno Unito.

Stampa/PDF
Brexit senza accordo: le misure dell'UE per i lavoratori a rischio