Business Lunch: le regole d'oro

Stampa/PDF

I ristoranti sono spesso luoghi perfetti per gli affari. A tavola si creano ottime occasioni per siglare accordi, consolidare rapporti professionali e concludere trattative. Ecco alcune regole per realizzare il business lunch perfetto raccolte da TheFork, app di riferimento nella prenotazione online dei ristoranti – disponibile per iOS e Android.

Business lunch: scegliete il ristorante giusto
Per un pranzo di lavoro di successo è innanzitutto necessario prenotare per evitare inutili attese. È ugualmente importante assicurarsi che la cucina, la location e il servizio siano adatti all’incontro. Prima di riservare il tavolo informatevi su eventuali esigenze alimentari dei vostri invitati. Una volta definito questo aspetto, potete servirvi di app come TheFork per cercare e prenotare online il ristorante. Grazie ai filtri di ricerca potrete selezionare il tipo di cucina e l’atmosfera ricercata (esiste persino l’apposito criterio “incontri d’affari”) e poi scegliere guardando le recensioni, l’estratto dei menù e le foto dei piatti.

Business lunch: cosa fare
Anche se si parla spesso di business lunch o pranzo di lavoro, in realtà i pasti a disposizione sono tre: la colazione, il classico pranzo e la cena. Se nel primo e nel secondo caso si tratta di pasti più veloci, il business dinner è perfetto quando ci sono invitati dall’estero o si vuole festeggiare un accordo. Insomma a seconda dell’occasione e del tempo necessario per l’incontro, scegliete il servizio più adatto. Durante il vostro incontro di lavoro ricordate queste poche e preziose regole:

  • Approfittate dei menù dedicati. Molti ristoranti gourmet offrono menù business lunch. Si tratta di menù degustazione ideati per lo spacco di mezzogiorno e dunque completi e leggeri, ma comunque di qualità. Inoltre, hanno spesso prezzi convenienti che solitamente tendono a non superare i € 35 euro a persona. 
  • Ponetevi degli obiettivi. Spesso di fronte al cibo si rischia di dimenticare lo scopo dell’incontro, per questo è consigliabile avere a mente un’agenda come in qualsiasi altro appuntamento di lavoro. 
  • Restate professionali. Mangiare insieme è un’azione che rafforza i rapporti interpersonali, questo è un fatto positivo anche per gli affari purché non si dimentichi il motivo principale dell’incontro. Va bene chiacchierare, ma evitate argomenti troppo personali che possono risultare sterili o addirittura controproducenti. 
  • Bevete con moderazione. Quando si è di fronte a una formula business si può accompagnare il pasto con un bicchiere di vino, ma sempre senza esagerare. È pur sempre un pranzo di lavoro.

Business lunch: cortesia o galateo
Il momento del pasto accorcia le distanze con l'interlocutore, come abbiamo detto, e, quindi, si rivela un buon momento per stabilire un contatto importante. Alle persone piace il dialogo, qualcuno che ascolta e le fa sentire importanti. Questo vale anche sul lavoro. Cercate di condividere abbastanza informazioni per creare un legame con il vostro interlocutore e capire le sue esigenze di business. In ultimo, non per importanza, pagate il conto. La persona che ha organizzato il business lunch è quella che deve chiedere e pagare il conto. Non lasciatevi ingannare dai complimenti dei vostri invitati, tocca a voi.

Stampa/PDF
Business Lunch: le regole d'oro