Campania: approvato il nuovo Piano Sociale

Stampa/PDF
Il terzo Piano Sociale Regionale della Campania vede il suo avvio in una fase di profonda trasformazione del sistema di welfare, che ha messo in questione i cardini di quello che era definito come “modello sociale europeo” e ha radicalmente modificato lo scenario nel quale si collocano i welfare locali.

Alle Pubbliche Amministrazioni si chiede uno sforzo congiunto di superamento della logica burocratica e gerarchica ancora prevalente, in particolare per governare i territori in modo integrato, ridurre gli strumenti coercitivi e aumentare quelli che incentivano i comportamenti considerati virtuosi, costruire processi partecipativi basati sull’aumento delle informazioni e delle forme di comunicazione diretta ai cittadini, sostituire i controlli burocratici con la valutazione dei risultati prodotti dalle politiche locali in termini di benessere reale della popolazione.

Si tratta di un passo importante in direzione di un sistema di welfare inclusivo, capace di garantire i diritti di cittadinanza, innovare i territori e costruire reti solide tra tutti gli attori coinvolti nel suo processo di implementazione. Un primo passo importante verso la costruzione di un welfare campano che risponda ai nuovi e vecchi bisogni dei cittadini in maniera innovativa e trasparente, che sia frutto di un coordinamento tra politiche di istruzione, formazione, lavoro, ma anche delle politiche di sviluppo delle attività produttive.

“È questo il motivo per cui ritengo che questo Piano Sociale Regionale, che ha appena terminato la concertazione con tutte le parti coinvolte - e ne ha ricevuto il sostegno, per la sua capacità di ascoltare i territori - è alla base della costruzione di un sistema che veda le Politiche Sociali capofila del processo che a breve ci sarà sollecitato dal Ministero” spiega l'assessore Fortini.

“Un particolare ringraziamento va alle Organizzazioni Sindacali per il contributo di idee apportato in cambio di un rapporto leale e di programmazione partecipata; al Terzo Settore, all'ANCI Campania e ai Piani di Zona per gli importanti spunti di riflessione forniti. Indispensabile il sostegno e la collaborazione della VI Commissione consiliare alle Politiche Sociali, presieduta da Tommaso Amabile, che ha lavorato in stretta sinergia con la Giunta per il conseguimento di questo importante risultato. Inoltre, l'approvazione del Piano entro il 31 dicembre è segno ed esito di un profondo cambiamento di marcia voluto dall'amministrazione di Vincenzo De Luca, impegnata a rispettare i tempi e a fornire risposte rapide anche in condizioni di criticità” commenta l'assessore Fortini.
Stampa/PDF
Campania: approvato il nuovo Piano Sociale