Cani e gatti: nuove raccomandazioni per la vaccinazione

Stampa/PDF

Dall'Associazione mondiale dei veterinari per piccoli animali (WSAVA) la raccomandazione di vaccinare tutti i cani e i gatti per una estesa protezione "di popolazione" e un calendario di vaccinazioni più fitte nei cuccioli di cani e gatti. 

Obiettivo: instaurare una solida immunità nella fase di vita più sensibile e vulnerabile dalle principali malattie infettive quali Parvovirosi, Cimurro Epatite, Leptospirosi e complesso delle malattie respiratorie. 

Per valutare la soluzione più idonea al nostro cane e gatto l'unico intermediario è il veterinario di fiducia che seguendo le raccomandazioni della WSAVA può valutare il protocollo preventivo più appropriato e aiutarci sia a trovare la stella Polare nel mare magnum delle informazioni disponibili sul web, sia a favorire un approccio olistico della cura.

Questo il messaggio chiave emerso nel corso del road show dedicato alle "best practice" sulle vaccinazioni per cani e per gatti che ha chiamato a raccolta i medici veterinari di tutta Italia.

"L'obiettivo delle nuove guide linea WSAVA" spiega il professor Michael Day dell'Università di Bristol (UK), coordinatore e portavoce del gruppo dedicato alle vaccinazioni della WSAVA "è quello di fornire alle associazioni veterinarie nazionali dei consigli scientifici aggiornati riguardo la pratica della vaccinazione: raccomandazioni e consigli che scaturiscono da un'accurata analisi delle più recenti evidenze scientifiche disponibili."

Stampa/PDF
Cani e gatti: nuove raccomandazioni per la vaccinazione