Cantieri di cittadinanza

Stampa/PDF

Si è tenuto, in occasione dell’avvio della fase di valutazione delle domande, il seminario di monitoraggio sull’attuazione della misura voluta dalla legge regionale n. 37/2014 sui Cantieri di cittadinanza. Sono 475 i progetti di Cantiere di cittadinanza presentati, 307 quelli validati dai Comuni dal 4 maggio ad oggi, mentre solo 5 gli Ambiti territoriali che non hanno alcun progetto di Cantiere validato. Sono 3.308 le domande complessivamente trasmesse dai cittadini per avere accesso al beneficio economico dei Cantieri, mentre sono 2.930 quelle in procinto di essere trasmesse.

Sono tre i pilastri dell'inclusione attiva nella strategia comunitaria: opportunità di accesso al lavoro (tirocinio socio lavorativo), sostegno economico al reddito, servizi sociali per la famiglia2 ha detto in apertura l’Assessore regionale al Welfare Salvatore Negro.

Dalla sperimentazione dei Cantieri di Cittadinanza transiteremo verso la messa a regime di una innovativa politica regionale per l'inclusione sociale attiva che presenterà molti elementi di novità, ma da quest’esperienza mutueremo tutta l'attenzione necessaria per la definizione dei requisiti di accesso e per la selezione prioritaria delle persone autenticamente più bisognose”.

Grande soddisfazione è stata espressa anche per l'attenzione che il Ministero del Lavoro e Politiche Sociali ha riservato alla procedura dematerializzata della Puglia, che costituirà un riferimento anche per l'estensione del RIA (reddito inclusione attiva) a tutte le regioni del Mezzogiorno, e al percorso di selezione, con procedura a sportello e soglia minima di accesso, che consente di selezionare meglio e in tempi più brevi.

Nel corso della giornata, in due distinte riunioni, la piattaforma completa è stata presentata agli Uffici di piano e a tutte le Organizzazioni sindacali e datoriali coinvolte nel tavolo di partenariato, assicurando che di fatto, già a circa 2 mesi dall'avvio della presentazione delle domande, i primi beneficiari saranno stati individuati.

Tempi rapidi di risposta, trasparenza, assenza di discrezionalità e aggancio del reddito ai cantieri di inserimento – conclude Negrosono le principali caratteristiche dei Cantieri che dovranno diventare una costante, nella gestione delle misure regionali di sostegno al reddito e nei rapporti con i cittadini, caratteristiche che chiediamo anche ai Comuni”.

Stampa/PDF
Cantieri di cittadinanza