Capodanno 2019: la top 10 destinazioni gastronomiche

Stampa/PDF

TheFork, app leader nella prenotazione dei ristoranti in Europa attiva in 11 paesi, rivela la top 10 delle destinazioni gastronomiche per Capodanno nei suoi paesi europei sulla base della ricerca sul sito web per la cena del 31 dicembre.

  1. Parigi: la cucina francese è tra le più conosciute al mondo, dunque non sorprende che la capitale sia la città dove si cercano più ristoranti per il cenone di Capodanno. Sono quasi 400 i ristoranti che hanno ideato speciali menù per le feste e migliaia sono prenotabili per la serata del 31 dicembre. I prezzi medi dei menù fissi vanno dai 35 ai 500 euro circa. Il panorama gastronomico spazia dalle ricette della tradizione francese a ristoranti più creativi, sebbene le insegne con il maggior numero di prenotazioni per il 31 dicembre siano per adesso della prima categoria. Qualche esempio? Café le BaronChez Fernand ChristineLe Petit Commines.
  1. Roma: nella capitale italiana solo su TheFork sono quasi 200 i ristoranti che hanno ideato un menù per l’occasione con prezzi che vanno dai 30 euro a persona fino ai 950 euro per le cene di gala. Nei menù del cenone dei ristoranti sono molto diffusi piatti a base di pesce, portate delle tradizione come la carbonara e le puntarelle, impreziosite dalla creatività degli  chef. Immancabili a fine cena sono poi Cotechino e Lenticchie. Tra i ristoranti finora più prenotati figurano Poldo e GiannaSa Tanca Crostaceria e Virginiae.
  1. Madrid: crogiolo di culture, Madrid offre una cucina che è un mix di diverse tradizioni gastronomiche. Oltre ai piatti tipici come le tapas, i madrileni mangiano l'uva come buon auspicio per il nuovo anno. Per quanto riguarda la scelta dei ristoranti, gli utenti di TheFork preferiscono ristoranti creativi e internazionali come GayaneMACAO e La Lonja.
  1. Barcelona: la gastronomia a Barcellona è una combinazione dinamica di cucina catalana e di una varietà di influenze provenienti da altre culture a cui si è aggiunto da alcuni anni anche un filone di chef sperimentali. I ristoranti che hanno ideato dei menu fissi in occasione di San Silvestro sono su TheFork circa un centinaio con prezzi a coperto che vanno dai 40 ai 300 euro circa a persona. Nei menù non mancano mai le tapas che per l’occasione si fanno più ricercate e preziose negli ingredienti  e spesso la cena comprende “uvas y cotillón”. A ora tra i preferiti su TheFork per l’occasione ci sono i ristoranti gourmet con un tocco internazionale come CachacaAntigua e El Racó d'en Cesc
  1. Lisbona: dalle sardine alla griglia ai pastéis de Belém (torte alla crema), il cibo a Lisbona è attraente come la città. Una delle tradizioni portoghesi più rappresentative del Capodanno è quella di mangiare dodici uvette con lo spumante. Sono centinaia i ristoranti prenotabili su TheFork per la notte di San Silversto, di cui circa una cinquatina hanno previsto un menù fisso per l’occasione con prezzi che variano dai 40 ai 190 euro a persona. Per la fine dell'anno, i clienti di TheFork optano per ristoranti molto diversi, da quelli che offrono piatti tipici come il Café de São Bentoa quelli internazionali come Duplex - Restaurante & Bar.
  1. Milano: la città propone una ricca offerta gastronomica che spazia dalla cucina lombarda a concept innovativi, ristoranti etnici e insegne gourmet. Capodanno non fa eccezione e  ci sono centinaia di proposte con prezzi che vanno dai 40 a 400 euro. Si spazia dalle più particolari come quella del nuovissimo Valhalla, primo ristorante vichingo d’Italia che nel menù di San Silvestro offre piatti come l’heidrunn (stracotto di capra al vino rosso, polenta di storo e radicchio tardivo glassato), a ristoranti della tradizione come Barart Bistrot che propone un menù classico come il cappone ripieno. Non mancano anche cene gourmet come quella di Identità Golose Milano powered by TheFork che per la serata ha creato un menù firmato da Andrea Ribaldone e Alessandro Rinaldi.
  1. Bruxelles: al di fuori del paese, il Belgio è meglio conosciuto per il suo cioccolato, le patatine fritte e la birra, ma la cucina belga è molto variegata con significative variazioni regionali e riflette anche le cucine dei vicini Francia, Germania e Paesi Bassi. Non mancano ristoranti internazionali. A Capodanno i menù delle feste riflettono questa varietà e vanno dai 40 ai 250 euro a persona. Tra i ristoranti da provare i tipiciChez Jacques e Grimbergen Café.
  1. Amsterdam: il turismo di Amsterdam ha avuto un boom secondo Eater e così anche il suo panorama gastronomico ne ha beneficiato con una crescita del numero di ristoranti. Sono tantissime le tipologie e i concept: si va dalle insegne che propongono cucina creativa a quelle tradizionali. Per adesso i ristoranti più ricercati a Capodanno sono Saffraan aan de AmstelBrasserie FLO Amsterdam e The Lobby Fizeaustraat Restaurant & Bar (Hotel V).
  1. Porto: terra di mare, pianure e montagne, la gastronomia di Porto riflette la diversità del paesaggio della regione, dove i suoi ingredienti sono prodotti. I piatti tipici sono la francesinha, Tripas à Moda do Porto e piatti a base di baccalà, mentre la bevanda più conosciuta è il Porto. Anche durante le festività, prevalgono ristoranti che offrono cucina locale come per esempio Elebê Entreparedes ed éLeBê Centro.
  1. Firenze: come ogni regione italiana, la Toscana ha i suoi ingredienti, ricette e tradizioni alimentari iper-locali. La sua cucina si basa su ingredienti stagionali freschi e semplici tra cui legumi, formaggi, verdure e frutta. Anche a Capodanno la tradizione regionale trionfa nelle preferenze dei clienti ed è proposta in ristoranti come MattacénaInferno e La Vecchia Maniera. Non mancano prooposte alternative come quella de L'OV - Osteria Vegetariana e l’etnico Com Saigon . Se non si va alla carta i prezzi medi dei menù festivi di tutti i ristoranti presenti su TheFork vanno dai 35 ai 360 euro a persona.
Stampa/PDF
Capodanno 2019: la top 10 destinazioni gastronomiche