Cercasi Filastrocche

Stampa/PDF

Da bambini le abbiamo recitate quasi cantandole perché le filastrocche hanno la spensieratezza della musica dentro le loro rime. Doni o carbone, notti stellate e falò nelle piazze, favole e leggende, e soprattutto racconti per bambini da cantilenare: si sta tutti insieme per giocare nell’ultimo giorno delle feste prima di tornare a scuola (e al lavoro). Riprendiamoci insomma un po’ di tempo bambino. E l’uso delle rime! L’uso di scriverle e di leggerle per la vecchia fatastrega con la scopa di saggina volante che il folclore laico affianca alla liturgia dei Magi nel giorno dell’Epifania del Signore.

E qui è nata l’idea delle associazioni Exosphere e Eutopia-rigenerazione territoriale, in partnership con il magazine Cinquecolonne.it, di raccogliere delle filastrocche per la Befana, e tutti sono invitati a proporre dei testi in rima.

La raccolta dei testi sarà pubblicata il 6 gennaio nelle pagine culturali del magazine online, e sarà letta il pomeriggio del 6 gennaio presso l’associazione Eutopia- rigenerazione culturale di via Selo a Reggio Emilia da una Befana tricolore.

Vi invitiamo a divertirvi con i versi e soprattutto a spedirci le rime belle (o brutte) divertenti (o irriverenti) fantasiose (od ingegnose) e via dicendo (o strada facendo) a:

redazione@cinquecolonne.it
oppure
exosphere@virgilio.it 

Vi aspettiamo!

Stampa/PDF
Cercasi Filastrocche