• Magazine
  • Società
  • Come affrontare il primo giorno di lavoro: i consigli dell'esperta

Come affrontare il primo giorno di lavoro: i consigli dell'esperta

Stampa/PDF

Come affrontare il primo giorno di lavoro? I giovani che in questo periodo si trovano ad affrontare questa sfida si possono ritrovare sopraffatti da mille emozioni che compromettono la professionalità. Le tensioni e l'ansia riguardano sia uomini che donne che finiscono per non sentirsi all'altezza delle mansioni affidate.

Eppure è molto importante riuscire a fare una buona impressione e non commettere errori proprio al primo giorno di lavoro. Per presentarsi al meglio il primo giorni di lavoro possono essere utili i suggerimenti della head hunter, Carola Adami (www.adamiassociati.com).

Sulla base dell'esperienza acquisita nel corso della sua carriera, Carola Adami, ha stilato una lista con i 10 migliori consigli per affrontare al meglio il primo giorno di lavoro.

Cosa fare per affrontare al meglio il primo giorno di lavoro
1. Arrivare presto. Arrivare in anticipo di almeno 15 minuti è sicuramente un buon inizio e dà un ottima prima impressione.

2. Prepararsi e fare domande. “Ascolta, ascolta, ascolta. Spendi gran parte del primo giorno di lavoro all’ascolto, e cerca di fare domande intelligenti quando necessario” consiglia Carola Adami.

3. Arrivare in ufficio rilassati e riposati. Presentarsi riposati e rilassati il primo giorno di lavoro ti rende più energico e produttivo e essere al tuo meglio ti aiuta a creare una buona prima impressione. 

4. L’occhio vuole la sua parte. Presentarsi vestito come richiesto dai codici aziendali e dal buon gusto è importante. Se si hanno dei dubbi conviene informarsi prima se esistono delle regole interne sull’abbigliamento.

5. Sorridere. Le prime impressioni sono importanti. Sorridere quando si incontrano nuove persone e presentarsi stringendo la mano, questi dettagli renderanno più piacevoli e interessanti agli occhi dei nuovi colleghi.

6. Diventare amico di almeno un collega. Cercare di fare amicizia il primo giorno con almeno un collega è importante perché aiuta ad ambientarsi ed a capire bene le dinamiche interne al team e all’azienda in generale. Rendersi inoltre sempre disponibile a dare una mano e mostrare buona volontà. Efficienza, positività e spirito di squadra saranno contagiosi e in cambio si riceverà aiuto ne quando se ne avrà bisogno. 

7. Non strafare. Non essere impazienti a voler fare subito una impressione eccezionale. “L'impulso a voler fare troppo il primo giorno può venir fuori ma consiglio di tenerlo a bada perché a esagerare in certe situazioni si provoca l’effetto contrario, e potrebbe creare antipatie nel nuovo ambiente di lavoro” ricorda l’head hunter Carola Adami. “Sii naturale e conserva le energie,  perché avrai molto tempo per impressionare positivamente capi e colleghi” consiglia ancora l’head hunter.

8. Non rinunciare al pranzo con i colleghi. Se viene offerto di andare a pranzare con il nuovo capo e/o i nuovi colleghi, non bisogna rinunciare. Mostrarsi pronti a fare squadra servirà per allacciare relazioni e capire l’ambiente e le persone con cui si avrà a che fare.

9. Apprendere bene i propri compiti. Il primo giorno il responsabile e i colleghi daranno una descrizione delle responsabilità, sia scritte che verbali. Apprendere bene il proprio compito e svolgerlo in modo eccellente è il primo passo verso il successo professionale. 

10. Prestare attenzione al tuo linguaggio del corpo. “Il linguaggio del corpo costituisce buona parte della nostra comunicazione. Valuta quindi quello che stai comunicando ai colleghi, cerca di capire come gli altri possono percepirti e regolati di conseguenza” conclude l’head hunter Adami.

11. Mettere il cellulare sul silenzioso. Assicurarsi di non essere disturbato e di non messagiare o sbirciare il telefono, perché bisogna essere assolutamente il 100% presente sul lavoro, in particolar modo il primo giorno di lavoro.

Stampa/PDF
Come affrontare il primo giorno di lavoro: i consigli dell'esperta