Come difendere il proprio peso anche durante le vacanze di Natale

Stampa/PDF

Il Natale è il periodo dell’anno in cui è più facile prendere peso.

Se consideriamo tutte le cene tra amici, parenti e colleghi di lavoro, gli innumerevoli dolci a disposizione e gli pranzi infiniti: il nostro peso è messo seriamente a dura prova.

Secondo uno studio Nielsen il 96% degli italiani associa il Natale al cibo, la spesa per i generi alimentari nei giorni pre e post natalizi aumenta del 12% rispetto alla media dell’anno.

Natale vuol dire stare in famiglia ma soprattutto a tavola.

Non cedere alle tentazioni è praticamente impossibile, eppure grazie a piccoli accorgimenti potremmo gestire il nostro peso senza grandi privazioni.

Monica Giovacchini biologa nutrizionista fiorentina, ci elenca qualche consiglio pratico, per affrontare il Natale a cuor leggero e a prova di bilancia.

A Natale è possibile difendere il proprio peso?

A Natale difendere il proprio peso è possibile cercando di non abbuffarsi sulle tavole imbandite delle feste e prediligendo sempre un piatto di proteine e verdure, evitando magari carboidrati. E’ utile fare anche una depurazione dopo il pranzo di Natale con tisane drenanti, ricche di sali minerali, le quali svolgono un’importante azione diuretica, utile per supportare una dieta disintossicante dopo Natale ed eliminare le tossine. Piante, fiori ed erbe spontanee offrono una grande varietà con cui sperimentare un mix a piacere. Potete scegliere tra: tarassaco, borragine, cardo mariano, anice, liquirizia, foglie di frassino, foglie e fiori di biancospino, foglie di betulla e fucus, semi di cumino, di finocchio e di anice, melissa, tisana alla drosera, per contrastare l’eccesso di scorie dovute al consumo di troppe proteine di origine animale, tarassaco, finocchio.

Quali sono gli accorgimenti principali da seguire?

Durante il Natale iniziare la giornata con una colazione equilibrata e che aiuta a riattivare il metabolismo dopo il digiuno della notte: non facciamo l’errore di saltarla pensando di compensare le eccessive calorie assunte in altri momenti. E’ poi utile tenere un diario alimentare: spesso di fronte ad un tavola imbandita per le feste ci lasciamo andare, concedendoci qualche leccornia di troppo. L’abitudine di annotare ciò che mangiamo può rivelarsi utile per renderci conto se è il caso di farsi tentare da una fetta di Panettone o altre delizie natalizie, o è meglio desistere e aspettare qualche giorno perché magari abbiamo da poco fatto altri golosi ‘abusi’.
Durante il pranzo di Natale, nello specifico, mangiare un po’ di tutto ma preferire porzioni piccole e soprattutto non fare il bis. Come antipasti sarebbe meglio verdure cotte per evitare eccessive fermentazioni e come secondo sarebbe perfetto il pesce. Un altro consiglio molto importante è di masticare lentamente, così si mangerà di meno evitando di servirsi due volte. Stare attenti ai condimenti: burro, pane, sale. Attenzione agli alcolici: un bicchiere di vino bianco è 70 Kcal, vino rosso 75 Kcal, un bicchiere di amaro 314 Kcal, un bicchiere di Champagne 87 Kcal, quindi meglio bere un drink analcolico.
Il segreto per rimanere in forma anche a Natale inoltre è fare attività fisica. Durante le Festività sarà opportuno ad esempio aggiungere all’attività che si fa ogni giorno, una camminata di 30 minuti ad una velocità moderata di circa 4 km orari e aumentare l’attività fisica con piccoli gesti quotidiani, come usare le scale invece dell’ascensore, passeggiare durante la pausa pranzo, parcheggiare l’auto lontano dall’ufficio o da casa in modo da raggiungerla poi a piedi.

Quali sono i cibi a cui dobbiamo fare maggiore attenzione per non prendere peso?

A Natale cerchiamo di limitare i condimenti troppo grassi ed il sale, diamo più sapore alle pietanze con aromi come cannella, zenzero e peperoncino, anche zafferano, origano, pepe, pomodorini. Durante il pranzo di Natale scegliere sempre o il primo o il pane. Limitare le fette di Pandoro e Panettone e senza creme di accompagnamento.
Ricordiamoci che i giorni di festa sono solo 4! Vigilia, Natale, Capodanno, Epifania e la migliore cosa è quella di non tenere gli avanzi delle feste in casa: meglio una zuppa di verdure per non litigare con la bilancia e vedere i temuti aumenti di peso.

Cosa è preferibile mangiare nei giorni di festa per non esagerare?

A Natale basta avere le giuste accortezze come: mangiare 5 pasti al giorno, fare uno snack saziante con una mela o uno yogurt due o tre ore prima di cena che permette di prevenire il gonfiore addominale e di mettersi a tavola con il giusto appetito ed non abbuffarsi, privilegiare il consumo di frutta fresca al posto di quella secca. Inoltre se c’è un buffet, scegliere un piatto piccolo e riempirlo di cibi sani come verdure, facendo attenzione al pane, mini panini, pizze e ai grissini che vengono consumati in eccesso prima di cominciare il pasto: l’ideale sarebbe quello di evitarli del tutto. Ricordiamoci che l’acqua è un ottimo passa fame e aiuta a sentirsi sazi.
Stampa/PDF
Come difendere il proprio peso anche durante le vacanze di Natale