Contiamola giusta

Stampa/PDF

L’AvaNposto Numero Zero ha deciso di aderire all’iniziativa di beneficenza, per il recupero della Chiesa di Sant’Agostino degli Scalzi a Materdei promossa dall’attrice Gea Martire e dall’Associazione Via Nova con lo spettacolo «Contiamola giusta» il reading in scena con letture tratte da testi di Roberto De Simone, Manlio Santanelli, Annibale Ruccello e Massimiliano Palmese e accompagnamento musicale, con voce e chitarra, affidato al Maestro Lello Ferraro.

Il ricavato sarà devoluto per l’acquisto di porte blindate che mettano in sicurezza gli interni della struttura.

La chiesa, conosciuta anche come Santa Maria della Verità, è un vero gioiello del Barocco Napoletano che conserva nell’architettura e nelle decorazioni, influenze tardo-rinascimentali.

È famosa per aver ospitato le riprese di alcune scene di pellicole culto come “L’Oro di Napoli” di Vittorio De Sica (1954) e “Le mani sulla città” (1963) di Francesco Rosi.

Gravemente danneggiata dal terremoto del 1980 che ne ha decretato la chiusura e l’abbandono per diversi anni, raccoglie alcuni autentici tesori d’arte, nonostante i diversi furti subiti nel corso dei quali sono scomparsi arredi sacri antichi, marmi e paliotti e il trasferimento al Museo di Capodimonte, per ragioni di sicurezza di alcune tele di Luca Giordano e Mattia Preti.

L’iniziativa si propone di continuare l’impegno a sostegno di diverse realtà del quartiere Materdei – dall’Istituto Paolo Colosimo per ciechi alla stessa Chiesa di Sant’Agostino – che hanno visto la partecipazione di numerosi artisti e realtà culturali della città, alle quali si unisce ora anche l’AvaNposto Numero Zero.

Stampa/PDF
Contiamola giusta