Cooperazione tra l'Unione europea e il Tagikistan

Stampa/PDF

L'Unione europea e la Repubblica di Tagikistan hanno tenuto la loro quinta riunione del Consiglio di cooperazione.

Durante il Consiglio di cooperazione, la Commissione europea ha ribadito il suo impegno a fornire nuovi finanziamenti per lo sviluppo del Tagikistan per il periodo 2014-2020. I fondi si concentreranno sui settori vitali per la crescita e per la stabilità sociale, per lo sviluppo a secco e rurale, per la salute e per l'istruzione, che sono particolarmente importanti nell'attuale clima economico in Asia centrale.

Il Consiglio di cooperazione ha inoltre ribadito l'impegno di entrambe le parti nel rafforzare le relazioni in una serie di aree di cooperazione, e ha fatto il punto dei progressi compiuti dal quarto Consiglio di cooperazione tra l'UE e la Repubblica del Tagikistan.

L'UE ha sottolineato che per lo sviluppo del Tagikistan è essenziale per una politica di larghe vedute basata sul rispetto dei diritti umani e delle libertà fondamentali.

Il Consiglio di cooperazione ha ribadito l'importanza di una completa attuazione della strategia dell'UE per l'Asia centrale, sia su base regionale e che nazionale, e ha accolto con favore l'impegno attivo del Tagikistan alle iniziative regionali UE per l'Asia centrale.

Il Consiglio di cooperazione ha anche affrontato gli sviluppi regionali nel settore energetico, nonché le sfide relative alla sicurezza, tra cui la gestione delle frontiere e la radicalizzazione. La stabilità dell'Asia centrale è di interesse comune per l'UE e il Tagikistan, e le parti cercheranno di aumentare la loro cooperazione in questo settore.

L'UE è stata rappresentata al Consiglio di cooperazione dal sig Bert Koenders Ministro degli Affari esteri del Regno dei Paesi Bassi, in qualità di capo della delegazione UE. La delegazione del Tagikistan era guidata dal sig Sirodjidin Aslov, Ministro degli Affari Esteri del Tagikistan. Mr Aslov incontrerà anche l'alto rappresentante dell'Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza, la signora Federica Mogherini.

Stampa/PDF
Cooperazione tra l'Unione europea e il Tagikistan