CRISI E LAVORO

Stampa/PDF

In tempi di crisi e di mancanza di idee e progetti, un’ azienda bergamasca impagnata da oltre dieci anni nella progettazione e produzione di scooter elettici, lancia sul mercato un nuovo progetto produttivo, questa volta rivolto a una particolare fascia di utenti: alle persone che sono costrette a muoversi con una sedia a rotelle.  Il progetto sarà sviluppato con la collaborazione di altre aziende del settore, dallo studio del design per passare dall’elettronica alla produzione finale. ITALIAINMOTO, questo il nome dell’azienda, in questa occasione intende lanciare una sfida al mercato del lavoro e un messaggio a coloro che non sono occupati lavorativamente, laureati in cerca di prima occupazione e persone che hanno perso il proprio lavoro e sono alla ricerca di una giusta collocazione lavorativa in cambio della loro esperienza e capacità.

L’azienda bergamasca, vuole avviare una linea di produzione in Campania, infatti, intende individuare un’area industriale dismessa dell’hinterland di Napoli e della provincia e metter radici per la produzione di una speciale microcar dedicata ai portatori di handicap, attualmente allo studio e alla prototipazione, fasi  che termineranno nei prossimi mesi.

L’idea che lancia è quella di destinare le mansioni dirigenziali e tecniche a neolaureati, disoccupati e in cerca di occupazione, nel caso specifico in ambito fiscale e commerciale, ingegneria finanziaria, ingegneria elettronica, informatica, che abbiano conoscenze in queste materie; lo scopo è quello di ultimare insieme le fasi di startup del progetto per poi avviare la produzione industriale e la conseguente assunzione a tempo indeterminato.

L'azienda bergamasca, conosce questo mercato meglio di ogni altra azienda impegnata nella mobilità sostenibile ed elettrica, nel corso degli anni, ha avuto modo di constatare che il nostro paese è ricco di queste figure professionali che spesso, sono costrette a lasciare il paese alla ricerca di nuovi orizzonti lavorativi.

Grazie a questa opportunità, offerta e domanda possono creare una perfetta sinergia, creare occupazione e aprire un nuovo mercato.

L’amministratore unico dell’azienda, Paolo Buonaguro, lancia una nuova sfida al mercato della mobilità sostenibile, tutto da sviluppare su un territorio industrialmente difficile come quello di Napoli e per riuscire nell’ambiziosa operazione, chiede il sostegno dei giovani laureati del territorio. 


Per info:  candidatureprogetto@gmail.com  

Stampa/PDF
CRISI E LAVORO