Dal tributo della piazza alla stampa

Stampa/PDF

Dal tributo della piazza alla stampa. Dopo la standing ovation alla magistrale interpretazione di Mariano Rigillo del racconto di Maurizio de Giovanni, scritto espressamente per le celebrazioni del 792° compleanno dell’Università di Napoli Federico II, l’Ateneo ha deciso di pubblicare l’inedito.

Quello che è giusto’ è il titolo del monologo dello scrittore de Giovanni che ha tenuto il pubblico presente nella gremita piazza del Gesù in religioso silenzio per tutti i quaranta minuti dell’interpretazione del grande Rigillo.

Siamo onorati della generosità e della disponibilità dei nostri ospiti che hanno messo a disposizione se stessi e le loro doti artistiche per celebrare con la comunità federiciana e la città tutta il compleanno dell’ateneo laico più antico del mondo – sottolinea il rettore della Federico II, Gaetano Manfredi -. Il racconto di Maurizio de Giovanni è stato un regalo di grande pregio, reso ancora più grande dalla straordinaria interpretazione di Mariano Rigillo’.

L’idea di pubblicare il racconto era già in nuce e l’ovazione della piazza ha decretato la decisione: il monologo verrà stampato da FeDOA Press, Centro di Ateneo per le Biblioteche dell’Università di Napoli Federico II.

In piazza del Gesù, il rettore Manfredi e il prorettore Arturo De Vivo, in segno di ringraziamento ai grandi artisti che hanno omaggiato la Federico II nel 792° anno dalla sua fondazione, hanno consegnato il sigillo dell’Ateneo a Mariano Rigillo, Peppe Barra e Maurizio de Giovanni.

Nella stessa serata Barra ha regalato alla piazza entusiasta un concerto. Un live di Francesco Di Bella ha concluso le celebrazioni federiciane.

Stampa/PDF
Dal tributo della piazza alla stampa