Dal Wild West all'Irpinia

Stampa/PDF

“Sapori antichi – Dal Wild West all’Irpinia”: il centro storico di Torella del Lombardi (Avellino), con il suggestivo Castello Candriano, dal 28 al 30 luglio si trasformerà in un villaggio in perfetto stile western. Tre giorni di eventi che, sotto la direzione artistica di Roberto D’Agnese per Omast Eventi, rievocheranno la leggendaria figura di Sergio Leone e la sua tecnica cinematografica europea dalla quale presero ispirazione gli Studios hollywoodiani degli anni ’70.

Da quest’anno “Sapori Antichi” cambia completamente veste: giunto alla XXIIIesima edizione e promossa dalla Pro Loco Candriano di Torella dei Lombardi, l’evento, tradizionalmente votato a riproporre le antiche tradizioni culinarie del paese, lascerà ampio spazio allo sviluppo di aspetti culturali caratterizzanti. L'obiettivo sarò quello di dar vita ad una vera e propria “rievocazione culturale comunitaria”, una contaminazione western, dove sarà possibile percorrere un ricco e variegato percorso enogastronomico irpino immersi nei suoni e nei colori del folklore campano.

La scelta di riprendere scenari, sapori e suoni del Wild West scaturisce da uno dei grandi orgogli torellesi, ovvero aver dato i natali ad illustri personaggi, tra cui Vincenzo Leone, padre del grande regista Sergio Leone. Un legame di sangue suggellato nel 1993 dall’istituzione del “Premio Sergio Leone” che ha celebrato, negli anni passati, il legame di questo fine cineasta con la terra dei suoi avi.

L’obiettivo di “Sapori Antichi” sarà quello di riprendere gli aspetti peculiari e caratteristici dei tanti film western del noto regista: ambientazione, scenografie, musiche, giochi e cibo del lontano West che si intrecceranno suggestivamente coi suoni e coi sapori della cultura irpina. Aldilà dell’aspetto ricreativo, attenzione sarà data alla valorizzazione e la promozione del patrimonio artistico-culturale del paese, che ha la fortuna di accogliere monumenti ed iniziative di rilevante valore: l’imponente castello Candriano ed il Museo Civico, la Fontana Monumentale articolata su due livelli risalente al XIX secondo, il Mulino ottocentesco e la torre normanna di Girifalco: non ultime, le mostre fotografiche che saranno presentate in questa occasione, visite guidate al Museo, degustazioni di vini e di prodotti tipici.

Il programma comincerà venerdì 28 luglio a partire dalle ore 17 con il Villaggio dei giochi antichi – Dal Wild West a Torella e viceversa, dove rivivranno giochi d’altri tempi. Dalle 21.30 Wild Irpinia con la musica dei Baccanali’s e, dalle 23, nel Villaggio Western Moonshine Special – Rock Blues e Rock ‘n Roll. Sabato 29 luglio si comincia alle 17 con “Storie di indiani d’America” a cura di Edoardo Spagnuolo, a seguire la presentazione del nuovo album dell’artista irpino Ivan RomanoI giovani e la tradizione”, e giochi di squadra sul tema “I giochi del Wild West”. Dalle 21.30 nel Villaggio Western i Barabba Blues e dalle 23 spazio al Wild Salento con Allabua. Domenica 30 luglio alle 12 aperitivo in terrazza e a seguire Pranzo con lo chef a cura di Antonio Pisaniello (prenotazione obbligatoria entro il 23 luglio) e buffet di dolci con Sal De Riso e presentazione del suo ultimo libro. Alle 20.30 sfilata di gruppi folk irpini e alle 22 in piazza Sergio Leone spettacolo di suoni antichi con I Bottari di Macerata Campania.

Stampa/PDF
Dal Wild West all'Irpinia