• Magazine
  • Società
  • DEBUTTA IN ITALIA LTE-ADVANCED : CONNESSIONI SEMPRE PIU' VELOCI

DEBUTTA IN ITALIA LTE-ADVANCED : CONNESSIONI SEMPRE PIU' VELOCI

Stampa/PDF

Il mondo della telefonia mobile sta conquistando, rapidamente, le abitudini degli italiani. Smartphone e tablet sono tra gli oggetti più diffusi ed utilizzati di oggi e la possibilità di essere sempre connessi ad internet grazie alla rete mobile è oramai sfruttata da un numero sempre maggiore di utenti.

Nelle ultime ore, il mondo di internet mobile italiano registra il debutto ufficiale della tecnologia LTE-Advanced, il cosiddetto 4G+, il nuovo standard di connettività che, a pochi anni di distanza dall’arrivo delle reti LTE, si appresta ad apportare una nuova ventata di novità nel mondo tecnologico italiano.

Il primo operatore di telefonia mobile italiano a permettere agli utenti di sfruttare le reti 4G+ è TIM che ha lanciato ufficialmente il nuovo sistema di connettività in mobilità in oltre 60 città italiane. Sulla scia di TIM, gli altri operatori di telefonia mobile non dovrebbero metterci molto a rinnovare i loro listini con l’arrivo di questo nuovo standard di connettività.

Cos’è l’LTE-Advanced?

La tecnologia LTE-Advanced (noto anche come LTE-A) rappresenta un ulteriore step per le connessioni mobili. Rispetto all’LTE Standard, che garantisce una velocità massima in download di 100 Mbps, infatti, il nuovo LTE-A consente di raggiungere il traguardo di 180 Mbps. In futuro, lo stesso standard tecnologico consentirà di raggiungere una velocità massima di 225 Mbps. Per raggiungere queste nuove incredibili prestazioni l’LTE-A sfrutta la tecnologia “carrier aggregation” che consente di aggregare due differenti bande di frequenza al fine di superare il limite dell’LTE standard.

Cosi come accaduto con il passaggio dalle reti 3G alle reti 4G LTE, per sfruttare il nuovo standard 4G+/LTE-A è necessario avere a disposizione un dispositivo, smartphone o tablet, che supporti questo standard di connettività. E’ chiaro, quindi, che per il momento sarà necessario sobbarcarsi un ulteriore spesa per l’acquisto di un dispositivo in grado di raggiungere i 180 Mbps ma, nel giro di un paio d’anni, anche grazie al supporto maggiore da parte delle aziende impegnate nel settore della telefonia mobile, l’LTE-A è destinato a diventare il nuovo standard di riferimento per tutti gli utenti, in attesa, naturalmente, dell’arrivo del 5G, la nuova tecnologia di connettività in mobilità che alzerà ulteriormente il livello della sfida tecnologica. 

Stampa/PDF
DEBUTTA IN ITALIA LTE-ADVANCED : CONNESSIONI SEMPRE PIU' VELOCI