Dichiarazione dell'Eurogruppo a Cipro

Stampa/PDF

L'Eurogruppo sostiene la decisione del governo cipriota nell'uscire dal suo programma di aggiustamento macroeconomico, senza un nuovo accordo. L'Eurogruppo si congratula con le autorità cipriote per gli  importanti risultati ottenuti negli ultimi tre anni, grazie anche alle istituzioni con il loro contributo fondamentale a questo fine.

Apprezzamento e compiacimento anche del fatto che l'attività economica ha continuato su un trend positivo e il sistema bancario è ulteriormente guarito. L'impegno delle autorità e il popolo cipriota negli accordi generali del programma è stato fondamentale per una performance fiscale che ha superato le aspettative. Questi sviluppi positivi sono stati fatti per riconquistare la fiducia degli investitori nell'economia di Cipro.

Il sistema bancario cipriota, in particolare, ha subito una profonda trasformazione. Il terreno coperto dal marzo 2013 è stato significativo e le misure di riforma, che sono state realizzate sono essenziali per ripristinare la redditività del sistema finanziario cipriota. Tuttavia, il lavoro deve continuare con determinazione per assicurare la riduzione del rapporto dei "crediti non performing" a livelli più sani. Questo comprende l'implementazione rigorosa e rapida di leggi adeguate.

Allo stesso tempo, l'Eurogruppo osserva che l'ultima azione preventiva non è stata ancora completata. La privatizzazione della cipriota "Telecommunications Authority" sarebbe un altro passo a favore della crescita. Insieme con la riforma della pubblica amministrazione e di altre riforme strutturali discussi durante il programma, questo servirebbe a cementare i miglioramenti delle finanze pubbliche e sostenere la crescita economica sostenuta. 

Stampa/PDF
Dichiarazione dell'Eurogruppo a Cipro