Dieci lanci in cassaforte

Stampa/PDF

Con un portafoglio ordini di Vega già ricco di 10 lanci, Avio e Arianespace hanno aperto a Roma il Vega User Day per presentare ad un nutrito parterre di clienti le capacità del Vega C e per preparare il futuro del lanciatore europeo che verrà commercializzato da Arianespace a fine 2016, in vista di un primo lancio nel 2019.

Abbiamo incontrato clienti, tra gli altri, di Usa, Francia, Germania, Olanda, Kazakistan e anche Giappone riscontrando un interesse molto attento alle caratteristiche tecniche di Vega” ha spiegato l'AD di Avio, Giulio Ranzo, che ha incontrato i giornalisti con il presidente a amministratore delegato di Arianespace, Stephane Israel. Il Vega User Day, che continua fino a domani nella Capitale, è stato organizzato con Elv rappresentata dall'AD Pierluigi Pirrelli.

“Promuoviamo il Vega C per i lanci commerciali” e uno degli obiettivi è “preparare il futuro della seconda generazione del lanciatore europeo” ha sottolineato Israel. Gli incontri di Roma, che si concluderanno con una visita agli impianti di produzione del Vega di Avio a Colleferro, vedono riuniti i partner, in particolare le agenzie spaziali ESA, ASI, CNES e gli industriali, così come gli attuali clienti e quelli potenziali del lanciatore leggero. Vega è un programma del'Agenzia Spaziale Europea finanziato da Italia, Francia, Spagna, Belgio, Paesi Bassi, Svizzera e Svezia.

Autorità preposta alla pianificazione del Vega e capo commessa del lanciatore è Elv, la joint venture italiana partecipata da Avio 70% e dall'Agenzia Spaziale Italiana 30%. Arianespace commercializza ed impiega il lanciatore leggero in aggiunta ad Ariane5 e Soyuz.

Lanciato per la prima volta nel 2012, Vega ha terminato nel 2015, con il lancio della sonda Lisa Pathfinder dell'Esa, la fase di sviluppo tecnico-scientifico e per iniziare il suo impiego commerciale.

Dedicato principalmente ai satelliti di Osservazione della Terra, Vega ha già attivo un portafoglio ordini di 10 lanci, un terzo dei quali sarà effettuato per conto delle istituzioni europee e due terzi per clienti Esteri. A fine 2016, hanno confermato Ranzo e Israel, il sono in calendario due missioni, una a settembre con il lancio dei satelliti PeruSat-1 per il Perù e il satellite SkySat per la startup Terra Bella di Google, quindi una seconda missione che porterà in orbita il satellite Gotkurt per la Turchia.

Vega, ha detto l'ad di Avio, “ha confermato di essere un lanciatore molto competitivo e flessibile”. Questo incontro nella Capitale, ha aggiunto Ranzo, “è una importante opportunità per incontrare potenziali acquirenti da ogni parte del mondo per aprire la strada a future missioni”.

Stampa/PDF
Dieci lanci in cassaforte