Differenze apparenti

Stampa/PDF

Ogni parte di me è ME ed oggi andremo a conoscere occidente ed oriente che sembrano opposti. L’est e l’ovest si caratterizzano per tratti completamente differenti. Proprio come l’emisfero sinistro e destro del cervello.Chiaro no? 

"Aspetta Mata, proverò a spiegarglielo io un po’ meglio . Sono quella parte di te composta e capace di governare emozioni e reazioni, come una donna orientale. Porto in te che sei la protagonista, quella capacità di rimanere ferma in te. Sono quella parte di te che davanti alle situazione ed incontri, sa scrutare osservare leggere anche la più piccola piega del comportamento altrui senza mai entrare nella dinamica relazionale. Lo faccio senza essere vista, come dietro ad un ventaglio. E se pur legata a sensibilità imperscrutabili, sono la parte che vive il pragmatismo, la freddezza dei gesti e la lucidità per arrivare al risultato. Quindi sono come l’emisfero destro che però, governa la mano sinistra.
 

Viceversa, il mio opposto, l’occidente, rappresenta la tua parte più di superfice legata all’apparenza ed all’estetica ma non per questo meno importante. Questa parte ha la funzione di farti essere adeguata al contesto e vivere nel presente quasi “dimenticandosi” storia e tradizioni. E sai perché lo fa? Perché se tu soggiorni  troppo dentro alle sensazioni della tua parte “africana”, se ti crogioli troppo  dentro alla tua “disciplina" ”orientale" … non accadrebbe MAI la relazione con altri diversi da te e dunque, non avresti più nulla da tracciare. La parte occidentale dunque, con la stessa capacità dell’emisfero sinistro che governa però la mano destra, fa accadere il mescolamento delle parti di te e crea equilibrio."
 

Avete capito?????? Sembra che in me accada costantemente una miscelazione ed una contaminazione. Ed è grazie a questo che in me si accende la voglia di vivere e tracciare la vita. Quindi, poiché  le differenze esistono per essere colmate, sentirò attrazione quando in me quella parte è stata repressa e deve essere alimentata (le caratteristiche che essa rappresenta); sentirò repulsione quando di quelle caratteristiche ne ho già abbastanza, MA…non ne dovrò esaltare mai nessuna di esse perché perderei la mia autentica identità. Il buon-amore con ognuna di esse, si raggiungerà solo se comprenderò questa “formula”… dovrò approfondire questa traccia…..


Voi cosa ne pensate? Attendo i vostri pensieri a info@cinquecolonne.it 









La vostra Mata

Stampa/PDF
Differenze apparenti