Diritti umani: le conclusioni UE

Stampa/PDF

Il Consiglio Europeo ha adottato conclusioni sulle priorità dell'UE nelle sedi delle Nazioni Unite competenti in materia di diritti umani nel 2019. Ribadisce l'impegno dell'UE a promuovere e proteggere i diritti umani, la democrazia e lo Stato di diritto, che svolgono un ruolo fondamentale anche nel garantire la pace e una sicurezza sostenibile.

Diritti umani: l'impegno dell'UE
L'UE continuerà a denunciare le violazioni e gli abusi dei diritti umani, ovunque essi siano commessi, a invitare gli attori statali e non statali a prevenirli e porvi immediatamente fine nonché a chiedere giustizia e l'accertamento delle responsabilità.

L'UE utilizzerà tutti gli strumenti e tutte le sedi disponibili per adempiere ai suoi impegni in materia di diritti umani e promuovere i diritti umani a livello globale, anche nel quadro del Consiglio dei diritti umani delle Nazioni Unite, dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite, del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite e di altri consessi pertinenti, coerentemente con il trattato UE e la Carta delle Nazioni unite.

L'UE ribadisce che tutti i diritti umani devono essere realizzati nel mondo intero, che si tratti di diritti civili e politici o di diritti economici, sociali e culturali, e che non esiste una gerarchia dei diritti umani.

Le conclusioni del Consiglio sulle priorità dell'UE nelle sedi delle Nazioni Unite sono adottate annualmente.

Stampa/PDF
Diritti umani: le conclusioni UE