Teatro Sannazaro - Il teatro di Napoli

Disability Care

Stampa/PDF

In anticipazione della Giornata Mondiale delle persone con disabilità in programma il 3 dicembre 2019, la comunità scientifica che si occupa di ricerca e sostenibilità sanitaria, rigenerazione biologica, riabilitazione e prevenzione si riunisce lunedì 2 dicembre al Ministero della Salute, nell'evento organizzato da International Institute of Telemedicine, Neurospine community, Disability Pride Italia e Circle Habilitation Concept. 

Gli argomenti al centro di Disability care comprendono: epidemiologia; socio-sanitario e nuovi LEA per la disabilità; sperimentazioni e pratiche cliniche; rigenerazione moleculare; cellule staminali; stimolazione elettrica, magnetica e laser therapy; tecnologie innovative (Information e Assistive Technology-IAT) e nuovi metodi innovativi per la riabilitazione; Bio&NeuroInformatica; Brain Computer (Machine) Interfaces; reti neurali e intelligenza artificiale; robotica ed esoscheletri; realtà virtuale e aumentata; neuroriabilitazione; telemedicina; IoT, sensoristica e biodevices per telemonitoring e teleriabilitazione; analisi statistica e data mining per studi osservazionali e clinical trials basati su Big Data.

Diversi i relatori del Cnr in programma: Alessandra Mezzelani (Cnr-Itb) partecipa alla sessione 'Ricerca biomedica e rigenerazione cellulare: dalle sperimentazioni alla pratica clinica'; Fabrizio Clemente (Ospedale Santobono Napoli, Università Tor Vergata e Cnr-Ic) è presente nella sessione 'Metodi innovativi e nuove tecnologie per la riabilitazione', mentre Marco Ferrazzoli (capo ufficio stampa Cnr) parla di 'Il Superdisabile. Analisi di uno stereotipo diffuso' - oggetto di un omonimo libro patrocinato dal Cnr- nella sessione dedicata a 'Aspetti epidemiologici, clinici  e socio-sanitari' moderata da Francesco Sicurello (Cnr-Itb e presidente dell'associazione italiana Telemedicina Informatica Medica). 

Nel pomeriggio sono attesi Manuel Bortuzzo, l'atleta ventenne rimasto paralizzato alle gambe dopo una sparatoria avvenuta a Roma nel febbraio 2019, e il ministro della salute Roberto Speranza. 

Stampa/PDF
Disability Care