Divulgare la scienza tra scuola e lavoro

Stampa/PDF

Prende avvio il progetto pilota di alternanza scuola-lavoro 'Impariamo a divulgare la scienza', curato dal Dipartimento di matematica dell’Università di Genova, in collaborazione con l’Ufficio comunicazione, informazione e Urp del Consiglio nazionale delle ricerche e finanziato dal Miur per il periodo 2017/2019. 

Divulgare la scienza: le eprsone e il linguaggio scientifico
Avvicinare diverse tipologie di pubblico al linguaggio scientifico e, in particolare, alla matematica, spesso considerata, non solo dagli studenti, una disciplina scolastica rigida, ostica e poco interessante sono gli obiettivi alla base del progetto, che vede protagonisti sessanta studenti, iscritti al III, IV e V anno di scuola secondaria superiore e provenienti da Veneto, Piemonte e Molise, con un coinvolgimento complessivo di dodici istituti scolastici (tra licei scientifici, di scienze applicate e istituti tecnici) dislocati su cinque province.

I giovani potranno sperimentare un nuovo approccio alla matematica e apprezzarne la potenza come strumento per affrontare e risolvere problemi, in un percorso di 90 ore che si articolerà in un arco temporale di circa 8 mesi e che prevederà incontri di formazione in presenza, lavoro a distanza di progettazione e realizzazione di attività scientifiche interattive e l’organizzazione di un evento finale presso ciascuna scuola partecipante, per coinvolgere i compagni e il pubblico esterno in vere e proprie iniziative di divulgazione scientifica ideate dagli studenti. 

Divulgare la scienza: il progetto
Il 4 e il 5 dicembre, gli studenti partecipanti, sono stati a Genova per la riunione plenaria di avvio del progetto: due giornate di formazione presso la sede del Dima, al termine delle quali gli studenti hanno trascorso una notte all’interno dell’Acquario di Genova e visiteranno la città. In questa occasione il coordinatore del progetto, prof. Giuseppe Rosolini, Dipartimento di matematica dell’Università di Genova, presenterà il progetto e gli ‘animatori scientifici senior’, che accompagneranno gli studenti nelle attività a distanza, mostreranno alcuni esempi di attività divulgative della matematica

Tornati a scuola, le attività sono proseguite in modalità ‘smart working’ con il supporto di schede e video di attività didattiche interattive, con webinar online e con la supervisione a distanza da parte degli animatori scientifici senior. Ogni gruppo di lavoro seglie quali proposte approfondire, lavora in autonomia alla progettazione di nuove attività scientifiche e organizza, all’interno della propria scuola, alcuni momenti laboratoriali rivolti ai compagni.

Divulgare la scienza: la conclusione 
Un evento finale di divulgazione scientifica rivolto alla cittadinanza, presso le sedi scolastiche o altre sedi scientifiche, conclude il percorso alla presenza di tutti gli attori coinvolti nel progetto: università, scuole, animatori scientifici senior. Gli studenti sono protagonisti in qualità di ‘animatori scientifici junior’ e, conclusi gli eventi organizzati, condividono la propria esperienza, fornendo un feedback riguardo all’intero percorso svolto.

L'intero progetto si è concluso poi con un incontro in plenaria in cui ciascun gruppo ha presentato agli altri le nuove attività sviluppate e con una valutazione finale dell’intero percorso, al termine del quale si auspica che gli studenti abbiano acquisito competenze divulgative e relazionali e abilità nell’utilizzo di tecniche di animazione ludica e culturale.

Stampa/PDF
Divulgare la scienza tra scuola e lavoro