Donald Tusk sulla questione greca

Stampa/PDF

Vertice euro, ecco la dichiarazione del Presidente Donald Tusk; è quasi un ultimatum al governo greco in vista di lunedi.

La situazione della Grecia è sempre più critica. L'attuale programma di assistenza economica alla Grecia si esaurisce fra 11 giorni. Quattro mesi di trattative non hanno portato al compromesso necessario. La riunione dell'Eurogruppo non è riuscita a sbloccare la situazione. Il gioco del pollo deve finire, e così fa il gioco di colpa. Poiché questo non è un gioco e non c'è tempo per i giochi sono 'possibili ' conseguenze reali, prima di tutto per il popolo greco.

È per questo che ho deciso di convocare un vertice euro  con la Grecia lunedi sera.

L'obiettivo del vertice è quello di assicurarsi che tutti noi comprendiamo le rispettive posizioni e le conseguenze delle nostre decisioni. Abbiamo bisogno di sbarazzarsi di illusioni che ci sarà una soluzione magica a livello dei capi. Il vertice non sarà l'ultimo passo. Non ci saranno negoziati tecnici dettagliati. Questo resta il lavoro dei ministri delle Finanze.

Siamo vicini al punto in cui il governo greco dovrà scegliere se accettare quella che credo sia una buona offerta di un sostegno continuo o per dirigersi verso default. Alla fine della giornata, questo è e può essere solo una decisione greca e greco e responsabilità. C'è ancora tempo, ma solo pochi giorni. Cerchiamo di usarli con saggezza.

Stampa/PDF
Donald Tusk sulla questione greca