E-Commerce: non più solo futuro ma una realtà presente

Stampa/PDF

Con lo sviluppo sempre più intenso, al ritmo vertiginoso degli ultimi decenni, del web si sono create tante nuove opportunità. Fino a pochi anni fa mai si sarebbe pensato che l’attività di commercio di qualsivoglia oggetto potesse avvenire online e soprattutto globalizzando tutto ma in maniera sempre più sicura e permettendo a chiunque comodamente da casa propria di effettuare un vero e proprio shopping on line.

Il fenomeno che ha connotazioni ben precise e che oggi copre una buona fetta degli scambi commerciali nei vari Paesi del mondo e quello che comunemente denominiamo E-commerce, anche se poi la enorme segmentazione del mercato può far sembrare a denominazione anche troppo generalista. Questo termine era già in uso in passato con un significato però differente. Infatti, con e-commerce si incavano le transizioni commerciali in forma elettronica ricorrendo a una tecnologia (la Electronic Data Interchange) per inviare documenti commerciali e fatture.

L’assortimento di oggetti che vengono messi in vendita è davvero immenso, tutto questo grazie a siti specializzati nei vari settori. Sulla rete, i vari portali si possono dividere in due grosse categorie: quelli che vendono un determinato genere di prodotto (marketplace verticali) oppure quelli che mettono sono più “generalisti” e mettono in vendita più tipi di oggetti noti come “Marketplace orizzontali”.

Nel nostro paese, quali sono i prodotti più venduti sulla rete? Secondo varie ricerche e sondaggi tra gli oggetti più acquistati dagli italiani su internet abbiamo: gli alimentari, gli articoli d’arredamento e di elettronica. Attraverso varie applicazione per smartphone e tablet, il cibo da asporto ha subito una vera rivoluzione. Bastano, infatti, pochi minuti per ordinare e ricevere il proprio pranzo o la propria cena in qualsiasi posto.

I portali d’arredamento, come Livingo, presenti in diversi paesi europei  esportano il nostro Made in Italy e chiunque nel mondo può acquistare mobili per arredare la propria casa senza dover muoversi tra i vari negozi. Il tutto è senza complicazioni, senza pericoli e trovando anche soluzioni economiche per risparmiare.

Infine, i siti che offrono prodotti legati all’elettronica mettono a disposizione un altissimo numero di prodotti tra grandi e piccoli elettrodomestici, smartphone, tablet, televisione sempre di ultima generazioni. Insomma, la scelta è vastissima ed anche il rapporto qualità prezzo è andato a migliorare anno dopo anno.

Il futuro per l’e-commerce sembra essere davvero roseo soprattutto grazie allo sviluppo di modalità di pagamento sempre più sicuri che danno così più fiducia all’acquisto agli acquirenti. L’e-commerce nel nostro paese sta crescendo sempre più. Nel 2014, il fatturato totale delle vendite su internet è stato di 15 miliardi di euro. Questo risultato ha portato l’Italia a classificarsi ventiduesima nella speciale classifica dei paesi più redditizi attraverso questo tipo di commercio.

Leader di questa graduatoria è la Cina con oltre 500 milioni di dollari seguita a ruota dagli USA con oltre 300 miliardi di dollari di fatturato. Questi due paesi hanno creato un vero e proprio solco rispetto alle altre otto restanti in classifica. Infatti, il Regno Unito (terzo in classifica) ha un fatturato di “soli” 95 miliardi di dollari.

La differenza fra questi stati e il nostro paese è evidente soprattutto dal punto di vista economico però in questo settore ci si sta muovendo sulla strada giusta. Si ha avuto un grosso aumento delle attività commerciali che hanno deciso di vendere parte dei loro prodotti online. Questo dato non può far che bene al nostro paese che darà sicuramente una spinta in più alla ripresa economica italiana.

Stampa/PDF
E-Commerce: non più solo futuro ma una realtà presente