Eddie Guerrero e i quattordici anni dalla sua morte

Stampa/PDF

Kurt Angle, Brock Lesnar, Chris Benoit, The Undertaker, Batista, JBL sono nomi che per i ragazzi cresciuti in Italia nei primi anni 2000 sono praticamente indimenticabili. Parliamo dei wrestler della WWE quando il sabato mattina ci si piazzava davanti la televisione per vedere le gesta spettacolari dei proprio eroi. Eppure tra questi c'era qualcuno che era sopra tutti. Magari non era il miglior wrestler del mondo ma come carisma non era secondo a nessuno. Parliamo della leggenda Eddie Guerrero.

Eddie “La Raza” Guerrero

Parli di wrestling e come nome iconico arriva lui insieme a tanti altri lottatori come Hulk Hogan o Ultimate Warrior. Eddie però è diverso. Non il migliore sul ring ma uno dei migliori per il carisma e la popolarità. Nato nel 1967 nel Texas, Eddie era un lottatore molto vicino alla scuola di lotta messicana (visto appunto le sue origini) e iniziò la sua carriera nel mondo del wrestling nel 1985 per approdare in WWE nel 2000 fino alla sua morte nel 2005 (nel mezzo il licenziamento nel 2001 causa riabilitazione da droga e alcol). Una carriera costellata di successi e titoli massimi anche in WWE dove divenne campione nel 2004.

Eddie

La morte di Eddie

La vita di Eddie Guerrero, purtroppo, finì il 13 novembre del 2005 quando fu trovato privo di vita nel bagno della sua camera d'albergo in quel di Minneapolis. A trovare il corpo fu il nipote conosciuto al pubblico come Chavo Guerrero che, preoccupato dalle mancate risposte alle sue chiamate verso lo zio, andò a cercarlo nella sua stanza. L'autopsia rivelò che il lottatore di El Paso morì a causa di arresto cardiaco che però non era assolutamente dovuto all'assunzione di un cocktail di droga ed alcol.

Il ricordo a quattordici anni dalla scomparsa

Passati quattordici anni, comunque, il ricordo di Eddie non è sparito ma anzi nel corso dei mesi i vari lottatori hanno sempre più lasciato il loro ricordo per il wrestler messicano. Il primo che ha sempre dedicato più di un pensiero per Eddie è il suo amico fraterno Rey Mysterio, una persona che sentì molto della sua morte visto l'intimo rapporto di amicizia. Lo testimonia sui social convidendo un piccolo video che però fare scendere più di qualche lacrima a qualcuno.

Altra persona che non dimentica e mai lo farà è sicuramente Kurt Angle. L'eroe olimpico è stato autore di alcuni dei migliori match nella storia della disciplina insieme proprio ad Eddie ed affida ai social il suo ricordo.

Nonostante siano passati quattordici anni dalla sua scomparsa, Eddie Guerrero rimane e rimarrà sempre nel cuore di appassionati e lottatori. Viva la Raza!

Stampa/PDF
Eddie Guerrero e i quattordici anni dalla sua morte