Teatro Sannazaro - Il teatro di Napoli
  • Magazine
  • Esteri
  • Elezioni USA 2020: la corsa tra i democratici è diventata a due

Elezioni USA 2020: la corsa tra i democratici è diventata a due

Stampa/PDF

E alla fine ne rimasero solo due. Le elezioni USA 2020 stanno continuando ad avanzare grazie alle primarie del Partito Democratico a stelle e strisce. Il Super Tuesday ha determinato un punto di svolta visto che il voto di martedì ha segnato l'uscita di scena dell'outsider per eccellenza di queste primarie: Pete Buttigieg.

Elezioni USA 2020: com'è andata il voto di martedì

Per le primarie democratiche è la serata più lunga di tutte. Il Super Tuesday è uno dei momenti se non il momento decisivo nella corsa per diventare il candidato presidente USA del partito democratico americano.

I risultati vedono Joe Biden come vincitore della serata elettorale imponendosi in molti stati interessati al voto mentre l'altro nome grosso delle primarie, Sanders, non rispetta le aspettative della vigilia perdendo voti molti importanti e non rispettando i sondaggi.

Biden, in particolare, è stato il più votato in Texas, Virginia, North Carolina, Alabama, Massachussetts, Tennessee, Minnesota, Arkansas, Oklahoma mentre Sanders si impone in California, nel Vermont (suo stato di nascita) e in Colorado e Utah, ottenendo un risultato davvero molto lontano da quello previsto dai sondaggi, che lo davano in vantaggio in 12 dei 14 Stati al voto. Insomma, dopo le votazioni appena avvenute la corsa per il posto di candidato democratico alla presidenza è una corsa a due tra Biden e Sanders.

Gli effetti dei ritiri degli altri candidati democratici

La vittoria di Biden al Super Tuesday è stata, in realtà, ancora più dolce sin dalla vigilia grazie ai ritiri di Pete Buttigieg e Amy Klobuchar. Il loro addio alla corsa presidenziale si conclude con l'endorsement verso Biden che si approria di tutti i loro delegati conquistati nelle precedenti giornate elettorali.

Il vero sconfitto, però, è sicuramente Michael Bloomberg. L'ex sindaco di New York aveva davvero puntato tutto su questo Super Thursday rinunciando a gareggiare negli altri stati come Iowa, New Hampshire, Nevada e South Carolina. Il risultato dei suoi sforzi (anche economici visto l'ingente uso di spot pubblicitari) non ha portato a niente di buono andando a vincere solo nelle remote Isole Samoane Americane.

Stampa/PDF
Elezioni USA 2020: la corsa tra i democratici è diventata a due