Esteri: nell crisi siriana l'UE con Libano e Giordania

Stampa/PDF

Il Consiglio Europeo ha concordato la via da seguire per quanto riguarda le priorità dei partenariati e i relativi patti con la Giordania e conil Libano, rispettivamente per il periodo 2016-2018 e per il periodo 2016-2020. Le priorità dei partenariati guideranno le relazioni bilaterali dell'UE con i due paesi.

I Patti

I patti costituiscono il quadro per mezzo del quale si traducono in azioni gli impegni reciproci assunti alla conferenza di Londra sul sostegno alla Siria e alla regione.

I patti pongono l'accento sul rafforzamento della resilienza economica dei paesi ospitanti, pur potenziando le opportunità economiche per i rifugiati siriani attraverso una maggiore protezione e un più ampio accesso al lavoro e a un'istruzione di qualità. Questo contribuirà a creare un ambiente adeguato e sicuro per i rifugiati e gli sfollati provenienti dalla Siria durante il loro soggiorno temporaneo in tali paesi.

Le priorità dei partenariati

Le priorità dei partenariati e i relativi patti dovrebbero essere adottati congiuntamente, rispettivamente dal consiglio di associazione UE-Giordania e dal consiglio di associazione UE-Libano, entrambi previsti per le settimane a venire.

Le priorità dei partenariati tengono conto dell'obiettivo condiviso dall'UE con la Giordania e il Libano di adoperarsi per uno spazio comune di pace, prosperità e stabilità, come pure del ruolo chiave svolto da entrambi i paesi nella regione.

Stampa/PDF
Esteri: nell crisi siriana l'UE con Libano e Giordania