EUAM Ukraine: missione prorogata

Stampa/PDF

Il Consiglio Europeo ha prorogato il mandato della missione consultiva dell'Unione europea (EUAM) in Ucraina fino al 31 maggio 2019 e ha approvato un bilancio di 32 milioni di euro per i prossimi 18 mesi.

La missione consultiva dell'Unione europea per la riforma del settore della sicurezza civile in Ucraina (EUAM Ukraine) opera dal dicembre 2014 e ha il mandato di sostenere gli enti statali ucraini nella riforma del settore della sicurezza civile. Tale missione costituisce uno degli elementi centrali del sostegno rafforzato dell'UE alle autorità ucraine degli ultimi anni.

L'EUAM mira a rafforzare e sostenere la riforma degli enti statali, quali la polizia, altri servizi di contrasto e il settore giudiziario, in particolare la procura. La missione fornisce consulenza strategica alle autorità ucraine, con il supporto di attività operative, formazione compresa, al fine di sviluppare servizi di sicurezza sostenibili, responsabili ed efficienti che rafforzino lo stato di diritto. Si tratta di un processo concepito fondamentalmente per ripristinare la fiducia del popolo ucraino nei propri servizi di sicurezza civile, che sono stati tacciati di corruzione e negligenza.

L'EUAM è una missione civile non armata e senza compiti esecutivi con sede a Kiev e presente a livello regionale a Leopoli e a Kharkiv, e presto anche a Odessa.

Stampa/PDF
EUAM Ukraine: missione prorogata