• Magazine
  • Idee
  • ExoMars 2016: consegnato il modulo per la missione

ExoMars 2016: consegnato il modulo per la missione

Stampa/PDF

Thales Alenia Space, joint venture Thales 67% e Finmeccanica 33%, annuncia che il veicolo che sarà protagonista della missione ExoMars 2016, sta per lasciare la camera pulita del sito di Cannes, dove ha completato la fase di integrazione e test, alla volta del sito di lancio di  Baikonur in Kazakhstan.

Qui sarà completata la preparazione al lancio, previsto a Marzo 2016, dell'intero veicolo comprendente anche il caricamento del propellente, le ultime verifiche funzionali e l'integrazione con il sistema di lancio.

Il programma ExoMars è frutto di una cooperazione internazionale tra l'Agenzia Spaziale Europea (ESA) e l'Agenzia Spaziale Russa (Roscosmos), fortemente sostenuto anche dall'Agenzia Spaziale Italiana (ASI), che ha sviluppato anche il laser micro-riflettore INRRI (INstrument for landing-Roving laser Retroreflector Investigations) insieme all'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare  (INFN).

Il Programma è sviluppato da un consorzio Europeo guidato da Thales Alenia Space Italia e che coinvolge circa 134 aziende spaziali  dei Paesi partner dell' ESA.

ExoMars è la prima missione del programma di esplorazione dell'ESA Aurora, che comprende due missioni distinte . La prima, nel 2016, studierà l'atmosfera marziana e dimostrerà la fattibilità di diverse tecnologie fondamentali per l'ingresso in atmosfera, discesa e atterraggio. Essere a capo di questa fase  cruciale  è un requisito indispensabile per le future esplorazioni umane su Marte. La missione 2016 inoltre, fornirà anche un collegamento dati tra la Terra e un rover marziano che sarà utilizzato nelle successive missioni. La seconda missione nel 2018, comprenderà un rover Europeo autonomo, capace di prelevare campioni di terreno ad una profondità di due metri a di analizzarne le proprietà chimiche , fisiche  e biologiche.

Thales Alenia Space Italia è Prime Contractor nel Programma ExoMars, occupandosi dell'intera progettazione delle due missioni. In particolare per quella del 2016 ha realizzato il modulo EDM (Entry Descent Module) per l'ingresso e discesa su Marte, mentre Thales Alenia Space Francia è responsabile della realizzazione e integrazione del modulo orbitante TGO (Trace Gas Orbiter).

Roscosmos, oltre a contribuire con attrezzature,  esperimenti scientifici e supporto a terra, realizzerà la parte principale del modulo di discesa per missione 2018  e fornirà i lanciatori Proton Breeze per ciascuna missione.

Stampa/PDF
ExoMars 2016: consegnato il  modulo per la missione