• Magazine
  • Attualità
  • EXPO' 2010: LA REGIONE CAMPANIA CI SARA' PUNTANDO SU RICERCA, INNOVAZIONE E CULTURA

EXPO' 2010: LA REGIONE CAMPANIA CI SARA' PUNTANDO SU RICERCA, INNOVAZIONE E CULTURA

Stampa/PDF

In Cina per presentare e diffondere una nuova dimensione della Campania

La regione campania sarà presente ad Expò 2010 che si terrà in terra cinese, a Shanghai. Infatti è stato appena siglato tra la Regione Campania ed il Governo il protocollo d'intesa per la partecipazione della Regione all'Esposizione Universale in programma dal 1° maggio al 31 ottobre 2010. L'Esposizione Universale 2010 è dedicata al tema della città e metterà a confronto esperienze diverse sulla qualità della vita e lo sviluppo eco-sostenibile. E' prevista la partecipazione di oltre 80 milioni di visitatori, e piùdi 200 Paesi ed Organizzazioni internazionali. E' prevista anche una settimana enogastronomica interamente dedicata ai prodotti e alla cucina regionale presso il ristorante del Padiglione Italia. ''E' un evento di straordinaria portata internazionale ed una grande opportunità per il sistema produttivo della nostra regione - sottolinea il presidente Bassolino - la Campania sarà a Shanghai con l'obiettivo di valorizzare ulteriormente le proprie eccellenze produttive, scientifiche, tecnologiche. Vogliamo presentare e diffondere una nuova dimensione della Campania che faccia della ricerca, dell'innovazione e della grande cultura la carta d'identità della regione nel mondo del terzo millennio''. La Regione Campania sarà presente al Padiglione Italia dell'Expo dall' 1 al 15 ottobre, con uno spazio espositivo di 190 metri quadri ed un percorso interattivo dedicato alla fruizione di contenuti ''tecnologici''. Nel corso della manifestazione sono in programma, tra gli altri, seminari e workshop tecnici dedicati alla ricerca, alla cultura ed ai progetti regionali fortemente innovativi, ed incontri tra operatori italiani e cinesi. In particolare, la Campania punterà sulle innovazioni introdotte nel trasporto pubblico, sulla conservazione, valorizzazione e promozione dei beni culturali, sulle tecniche d'avanguardia sviluppate in materia di edilizia sostenibile, sull'agricoltura e sulla gestione delle risorse idriche.  ''Stiamo altresi' intensamente lavorando per portare in primo piano all'Expo tre grandi beni culturali di Napoli e della Campania: l'Auditorium di Ravello, il Teatro Festival Italia e il Teatro San Carlo'', ha concluso Bassolino.

Mariuccia Manganelli

Stampa/PDF
EXPO' 2010: LA REGIONE CAMPANIA CI SARA' PUNTANDO SU RICERCA, INNOVAZIONE E CULTURA