Teatro Sannazaro - Il teatro di Napoli
  • Magazine
  • Idee
  • Face the city challenge, la sfida per creare la città del futuro

Face the city challenge, la sfida per creare la città del futuro

Stampa/PDF

Come sarà la città del futuro? Nell'immaginario dell'uomo contemporaneo, la tecnologia dovrà supportare un ambiente a dimensione d'uomo, smart mobility e sicurezza urbana. Per raccogliere questa sfida è partita “Face the city challenge”, la call di Urban Tech WorkLab, il nuovo programma di Pre-Accelerazione lanciato da LVenture Group e dalla Regione Lazio tramite Lazio Innova, in partnership con Linkem, Sara Assicurazioni e Toyota e con il supporto di Amazon Web Services, Cariplo Factory e Cisco, per selezionare startup e talenti individuali con soluzioni innovative per la trasformazione tecnologica delle città.

Le città sono oggi il motore della crescita economica, tecnologica e culturale a livello globale. Studi recenti mostrano come, entro il 2025, le 600 città principali al mondo saranno responsabili della produzione del 60% del PIL, con oltre 200 milioni di veicoli connessi, 8,4 milioni di veicoli elettrici e ibridi e 20 miliardi di dispositivi per smart home attivi. Il programma di Open Innovation Urban Tech vuole intercettare questo trend anticipandone le grandi potenzialità, per rendere le città del futuro sempre più a misura di cittadino, con particolare attenzione alle soluzioni in campo smart mobility, connettività, sicurezza urbana e smart energy.

Face the city challenge: il programma
Team già formati o talenti individuali pronti a unirsi a una startup per guidare il processo di trasformazione tecnologica urbana possono candidarsi da oggi sino al 27 agosto applicando al sito internet: www.urbantech.lventuregroup.com.

Potranno inoltre presentare dal vivo le loro idee innovative in dei “Pitch Crash Test” nella cornice di due eventi centrali nel panorama italiano dell’innovazione: il Web Marketing Festival a Rimini il 22 giugno e il Campus Party a Milano (24-27 luglio). I migliori dieci progetti – selezionati da una prima shortlist di venti che parteciperanno ai due bootcamp del 10 e 11 settembre – accederanno al programma lavorando per 3 mesi sinergicamente con il team di esperti di LVenture Group e delle corporate partner.

Il percorso porterà alla creazione di nuove startup e alla validazione del loro prodotto, sino alla realizzazione di un MVP (Minimum Viable Product) che verrà presentato al Grand Finale di Urban Tech il 17 dicembre. Al termine del programma i partner Linkem, Sara Assicurazioni e Toyota potranno selezionare una startup ciascuno tra le finaliste per sviluppare un PoC (Proof of Concept) in collaborazione con Cariplo Factory.

Il programma è stato presentato ufficialmente il 2 luglio presso l’Hub di LVenture Group e LUISS EnLabs.

Face the city challenge: il premio
I dieci progetti che parteciperanno a Urban Tech WorkLab riceveranno un grant di 2.500 euro (equity free) e svilupperanno la loro startup avvalendosi dell’interazione diretta con i mentor, manager esperti delle corporate partner.

Le startup che applicheranno e parteciperanno al programma potranno inoltre accedere ad AWS Activate, avendo a disposizione le risorse di cui le startup necessitano per iniziare a utilizzare AWS. Amazon Web Services metterà a disposizione crediti di valore diverso a seconda dello step raggiunto dalle startup nel processo di selezione:

a) tutte le startup che finalizzeranno l’application e parteciperanno a un webinar AWS riceveranno crediti per un valore di 500 USD, validi per un anno;

b) le venti startup preselezionate per i due bootcamp di settembre riceveranno crediti per un valore di 5.000 USD, validi per due anni;

c) le dieci startup che verranno selezionate per partecipare a Urban Tech WorkLab riceveranno, in alternativa, crediti per un valore di 15.000 USD validi per due anni o di 100.000 USD validi per un anno.

Le tre startup finaliste selezionate da Linkem, Sara Assicurazioni e Toyota per realizzare un PoC con il supporto di Cariplo Factory riceveranno inoltre un ulteriore premio in cash.

Dove di svolgerà la Face the city challenge
Le startup selezionate per Urban Tech WorkLab svolgeranno il programma nell’Hub di LVenture Group e LUISS EnLabs, presso la Stazione Termini di Roma: un ecosistema ad alto tasso di contaminazione, dove startup, corporate, investitori, business angel e mentor lavorano quotidianamente fianco a fianco per la creazione di nuova imprenditorialità.

LVenture Group e i suoi partner lanciano una nuova sfida alle migliori startup e talenti Urban Tech per cambiare volto alle città del futuro: Face the city challenge!

Stampa/PDF
Face the city challenge, la sfida per creare la città del futuro