Fatturazione elettronica, quali novità per gli appalti pubblici

Stampa/PDF

Si è tenuto presso la sede dell’Acen (piazza dei Martiri, 58 – Napoli) un seminario di approfondimento sulle novità introdotte dalla riforma che, dal 1 luglio 2018, prevede l’obbligo della fatturazione elettronica anche per le “prestazioni rese da soggetti subappaltatori e subcontraenti della filiera delle imprese nel quadro di un contratto di appalto di lavori, servizi o forniture stipulato con un'amministrazione pubblica”. Inoltre, “ulteriori chiarimenti in tema di fatturazione elettronica” sono stati resi di recente anche dall’Agenzia delle Entrate.

Tale obbligo diventerà generale dal 1 gennaio 2019.

Dopo i saluti del presidente dell’Acen, Federica Brancaccio, e l’introduzione del vice presidente dell’Acen con delega alle Opere Pubbliche, Antonio Savarese, seguiranno le relazioni tecniche di Massimo Fasano – dottore commercialista, Paolo Vosa - avvocato amministrativista, Vincenzo Tiby - dottore Commercialista e CEO Consultants & Technologies e Marco Zandonà - direttore Area Fiscalità ANCE.

L’incontro sarà anche l’occasione per illustrare le opportunità connesse alla convenzione Acen/ Consultants & Technologies srl, in virtù della quale le imprese associate beneficiano della fatturazione elettronica gratuita.

Stampa/PDF
Fatturazione elettronica, quali novità per gli appalti pubblici