Gig Projects, chi dona guadagna

Stampa/PDF
La domanda che più spesso si pongono le associazioni che vivono grazie al sostegno dei propri donatori è "come incentivare le donazioni ed aumentare le entrate per i nostri progetti?". Alla domanda hanno provato a rispondere degli imprenditori sociali che hanno danno vita all'idea di una piattaforma in grado di premiare i donatori.

È nata così GIG Projects (www.gigprojects.com) il primo cashback sociale win-win, dove sia il donatore e sia la Onp (Organizzazioni Non Profit) traggono dei vantaggi, che possono essere moltiplicati con il passaparola (member-get-member).

Aggregando Sharing Economy e Gig Economy il servizio coniuga in modo innovativo il Cashback, cioè un piccolo ritorno di quanto speso, grazie alle campagne Sale (vendite) e le campagne Lead (raccolta di contatti) di un alto numero di inserzionisti primari con in più la potenza del passaparola (member-get-member).

GIG Projects rende così possibile a chiunque di guadagnare sia dalle proprie donazioni che dalle proprie abitudini web di tutti i giorni come navigare in internet fra le pubblicità, utilizzando lo Smartphone, PC, Tablet o guardando la Smart TV, integrando economicamente il proprio reddito mensile e, contemporaneamente, attivando un processo donativo a sostegno di chi si interessa dei meno fortunati.

Il rivoluzionario servizio permette a persone ed alle Associazioni Non Profit di attivare un processo di vantaggio reciproco, finalizzato a creare impatto sociale attraverso la liberazione di risorse già disponibili che vengono riallocate ove maggiore è il bisogno: in sintesi utilizzando GIG Projects è possibile guadagnare donando allo stesso tempo.

"Quest’anno, chi ha un figlio o un nipote che va a scuola ha potuto constatare come l’acquisto dei libri scolastici on line, abbia surclassato per risparmio, comodità, velocità il tradizionale acquisto in negozio o centro commerciale. È solo uno dei segnali dell’evoluzione che stiamo vivendo che ci vede tutti protagonisti di una gigantesca, progressiva migrazione degli acquisti dai negozi e dai centri commerciali verso il web" ci dice Alessandro Tei, responsabile della piattaforma di Gig Projects.

Cosa che conferma le grandi potenzialità di GIG Projects, che consente a chiunque di trarre vantaggio dal fenomeno.

Ecco a chi conviene utilizzare GIG Projects per ricevere e fare donazioni online:

- alle Onp (umanitarie, culturali, sportive, sindacali) per patrimonializzare, a zero costi, i loro universi di volontari, iscritti, simpatizzanti attivando un nuovo canale raccolta fondi, in un’ottica di vantaggio sia per se stesse, sia  per il donatore che così ha un mezzo per integrare il proprio reddito mensile

- alle imprese per potenziare, a zero costi, sia il welfare aziendale mettendo a disposizione dei dipendenti un mezzo per integrare il proprio reddito mensile, sia i loro programmi CSR (Corporate Social Responsability) di sostegno ad una o più ONP.

- a chi detiene ampi database di clienti (ad esempio le aziende multi utility) per potenziare, a zero costi, sia la fidelizzazione dei clienti mettendo a loro disposizione un mezzo per integrare il proprio reddito mensile, sia i loro programmi CSR (Corporate Social Responsability) mettendo a loro disposizione un nuovo canale per sostenere la ONP preferita

Altro punto forte di GIG Projects è che non prevede investimenti né per le persone, né per le ONP, né per le aziende. Tutti gli aspetti contabili relativi ai pagamenti alle persone (come guadagni) ed alle ONP (come donazioni) vengono espletati totalmente da GIG, in osservanza alle differenti posizioni fiscali.

La piattaforma è articolata su due canali:

- GigDonation.com – per le ONP (grandi e medie) e le imprese. Brandizzabile ed operativo in 30 giorni

- GigDream.com – per le ONP (piccole). E’on line da metà luglio 2016, aperto al popolo della rete per la Fase di Test di Avvio, già operativa

Entrambi i canali dal 1° ottobre sono aperte alle ONP, imprese e database che vogliono patrimonializzare i loro soci e clienti.

La piattaforma è basata in Italia, è attivabile in lingua in 20 paesi del mondo, e non richiede competenze specifiche per essere usata dato che la semplicità d'uso la rende adatta a tutti.

Gig Projects, stante le specificità del regime fiscale italiano in relazione alle Organizzazioni Non Profit, è una realizzazione della società Alien Venture, acceleratore di business innovativi attiva dal 2009 a Firenze.

Stampa/PDF
Gig Projects, chi dona guadagna