Gli uomini di questa città io non li conosco

Stampa/PDF
La vita e l’opera di Franco Scaldati, una delle figure più significative della seconda metà del novecento europeo che ci ha lasciati nel 2013. Resta nella sua opera l’irripetibile rappresentazione di un’umanità marginale, sconosciuta e ormai scomparsa nella sua essenza. Il suo percorso è stato sinonimo di radicalità e impegno nel farsi portatore di un’idea di teatro lontana dagli schemi tradizionali.

Una voce forte, contro l’ipocrisia del “potere”, che affermava: La bellezza è degli sconfitti. Il futuro non è dei vincitori, è di chi ha la capacità di vivere. E chi ha la capacità di vivere, di essere totalmente se stesso, è inevitabilmente sconfitto. È qui il seme che crea e si traduce in futuro, vita: una sconfitta di straordinaria bellezza. Le facce degli sconfitti, le loro voci, continuano ad esistere. Sono i vincitori che non esisteranno più. Questo è il grande splendore dell’esistenza.” (Franco Scaldati).

un film documentario di FRANCO MARESCO

soggetto e sceneggiatura FRANCO MARESCO, CLAUDIA UZZO

collaborazione alla sceneggiatura FRANCESCO GUTTUSO

prodotto da Rean Mazzone e Anna Vinci per ILA PALMA - DREAM FILM

in collaborazione con RAI CINEMA e la COMPAGNIA di FRANCO SCALDATI

con il sostegno della REGIONE SICILIANA Assessorato Turismo, Sport e Spettacolo Ufficio speciale per il Cinema e l’Audiovisivo

Stampa/PDF
Gli uomini di questa città io non li conosco