Guido Alimento, reflex

Stampa/PDF
Lo spazio M4A - MADE4ART di Milano inaugura il nuovo anno espositivo con Reflex, mostra personale dell'artista e fotografo Guido Alimento (Macerata, 1950) a cura di Vittorio Schieroni ed Elena Amodeo
In esposizione una selezione di opere caratterizzate dalla presenza preponderante della luce, riflessa, filtrata, catturata in immagini evocative e ricche di fascino dall'obiettivo dell'artista, che coglie forme e geometrie create dall'uomo o dalla natura per realizzare composizioni accomunate da rigore formale e una decisa tendenza verso l'astrazione.
Presso la sede di M4A - MADE4ART verranno esposte opere appartenenti alla serie Blues in the city, dove i grattacieli di New York si rivelano come un sorprendente reticolo di linee, ondulazioni e colori grazie al riflesso della luce sul vetro della loro superficie: un fondersi di più livelli e uno specchiarsi di dettagli architettonici che dialogano tra loro con un ritmo quasi musicale. 
In mostra anche una selezione di lavori appartenenti alla serie Metamorfosi d'acqua, poetici scatti in bianco e nero che ritraggono le geometrie e le inaspettate evoluzioni che la natura crea grazie alla trasformazione dell'acqua in ghiaccio, con i chiaroscuri e i riflessi della luce invernale sulle superfici traslucide che danno vita a pregevoli composizioni astratte.
Le opere in esposizione, tutte realizzate nel corso del 2016 con macchina fotografica reflex, mettono in risalto la capacità dell'artista di andare oltre la riproduzione pura e semplice del soggetto ritratto, conferendogli una dimensione intima e personale. 
Stampa/PDF
Guido Alimento, reflex