Hideaway

Stampa/PDF

Con la mostra Hideaway (18 settembre - 31 ottobre 2019) di Caroline Mesquita (1989, Brest) si apre il secondo appuntamento del ciclo espositivo delle PROJECT ROOM 2019, occasione per veicolare la ricerca e la produzione di artisti under 40 che indagano in modo innovativo la scultura.

Per il ciclo 2019 la guest curator Cloé Perrone ha scelto tre giovani artiste internazionali che utilizzano la scultura all’interno di una pratica multidisciplinare, espandendone così la definizione stessa: Sophia al-Maria, Caroline Mesquita e Rebecca Ackroyd.

La Fondazione Arnaldo Pomodoro in collaborazione con la Fondazione del Giudice, ha dato all’artista francese la possibilità di produrre una nuova imponente scultura e di utilizzare materiali inediti nella sua produzione come la pietra.

L’installazione è infatti costituita di beola chiara - pietra antica di origine lombarda che ricopre l’intera superficie della Fondazione Pomodoro - e da oggetti in bronzo e ottone, accuratamente selezionati dall’artista, alcuni provenienti dalla Fonderia Nolana del Giudice di Nola (Napoli) dove l’opera è stata prodotta.

Hideaway è uno spazio museale che preserva, nel cuore di Milano, una singolare struttura in pietra di collocazione cronologica incerta. Questa struttura rappresenta la solitudine del singolo in contrasto alla dimensione collettiva della città dentro la quale essa viene inglobata.

Stampa/PDF
Hideaway