Hoc opus fecit

Stampa/PDF
Nel Museo Archeologico Nazionale di Pontecagnano, il Polo museale della Campania e la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Salerno e Avellino, diretta da Francesca Casule, riconfermando la formula di sinergia istituzionale che tanto successo ha riscosso nelle precedenti iniziative, presentano la mostra “Hoc opus fecit… Pietro Lista”, III edizione di Contemporaneamente Museo, la manifestazione di arte contemporanea ideata e curata da Maria Giovanna Sessa.

L'artista e le opere 

L’artista che si cimenterà nel complesso rapporto dialettico tra l’arte contemporanea e le antiche testimonianze archeologiche custodite nel museo è Pietro Lista, dinamico interprete dei principali movimenti artistici del Novecento, dall’informale all’astrattismo, al concettuale, al ready made, alla pop-art e soprattutto all’Arte Povera. Nato a Castiglione del Lago nel 1941 e formatosi nel milieu culturale napoletano degli anni Sessanta, tra personalità quali Achille Bonito Oliva e Filiberto Menna, il nostro autore ha vissuto già anni fa a Paestum, con Gillo Dorfles, l’intensa ed appassionata esperienza di continuità tra archeologia ed arte contemporanea, con il “Museo dei Materiali Minimi”.

Nel periodo in cui la mostra permarrà negli spazi museali è prevista un’attività didattica che contribuirà ad una riflessione approfondita sull’inedito accostamento tra archeologia e arte contemporanea. Un programma di Percorsi Guidati condotti da giovani mediatori, curatori, critici e collezionisti e dallo stesso autore, offrirà approfondimenti e nuove chiavi di lettura ai visitatori che si avvicinano al mondo dell’arte contemporanea su opere, tecniche, temi e linguaggi espressivi specifici.

nel Museo Archeologico Nazionale di Pontecagnano, il Polo museale della Campania e la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Salerno e Avellino, diretta da Francesca Casule, riconfermando la formula di sinergia istituzionale che tanto successo ha riscosso nelle precedenti iniziative, presentano la mostra “Hoc opus fecit… Pietro Lista”, III edizione di Contemporaneamente Museo, la manifestazione di arte contemporanea ideata e curata da Maria Giovanna Sessa.

        L’artista che si cimenterà nel complesso rapporto dialettico tra l’arte contemporanea e le antiche testimonianze archeologiche custodite nel museo è Pietro Lista, dinamico interprete dei principali movimenti artistici del Novecento, dall’informale all’astrattismo, al concettuale, al ready made, alla pop-art e soprattutto all’Arte Povera. Nato a Castiglione del Lago nel 1941 e formatosi nel milieu culturale napoletano degli anni Sessanta, tra personalità quali Achille Bonito Oliva e Filiberto Menna, il nostro autore ha vissuto già anni fa a Paestum, con Gillo Dorfles, l’intensa ed appassionata esperienza di continuità tra archeologia ed arte contemporanea, con il “Museo dei Materiali Minimi”.

        La mostra si concluderà il 2 maggio 2017. Nel periodo in cui la mostra permarrà negli spazi museali è prevista un’attività didattica che contribuirà ad una riflessione approfondita sull’inedito accostamento tra archeologia e arte contemporanea. Un programma di Percorsi Guidati condotti da giovani mediatori, curatori, critici e collezionisti e dallo stesso autore, offrirà approfondimenti e nuove chiavi di lettura ai visitatori che si avvicinano al mondo dell’arte contemporanea su opere, tecniche, temi e linguaggi espressivi specifici.


Stampa/PDF
Hoc opus fecit