Hostaria 2019: il festival del vino tra arte, cultura e divertimento

Stampa/PDF

Ritorna a Verona dall’11 al 13 ottobre Hostaria 2019, il festival del vino e dei sapori, quest’anno ancora più ricco di ospiti ed eventi.  Numerose saranno anche le novità che accoglieranno i visitatori lungo il percorso enogastronomico e culturale in un tripudio di gioie non solo per il palato, ma anche per la vista. Quest’anno Infatti, il percorso si snoderà tra scorci unici come l’Arco dei Gavi, il giardino di Piazza dell’indipendenza e il balcone di Giulietta. 77 stand complessivi accoglieranno i visitatori in una tre giorni all’insegna del buon vino e della gastronomia con prodotti sempre di qualità e legati tipica tradizione veronese.

Novità di Hostaria 2019

Quest’anno, oltre alle migliori cantine italiane e veronesi (200 tipi di vino e 53 cantine) ci saranno tre cantine provenienti dalla Francia, a rimarcare l’internazionalità della manifestazione all’insegna del vino di qualità. Tra le novità assolute di questa edizione messe in evidenza dall’organizzazione, vi ricordiamo:

-          le degustazioni gratuite dell’Olio EVO organizzate da quattro produttori del territorio per far conoscere ai visitatori l’ottimo olio proveniente dagli ulivi del Veneto e dal lago di Garda;

-          il pesce di Caorle, eccellenza veneta, verrà servito insieme a tanti altri piatti della tradizione della tradizione( tra cui la polenta e moscardini) e che delizierà sicuramente il palato del pubblico;

-          18 Sbecolerie con offerte di carni e formaggi dei consorzi localicome Monte Veronese e Lessini Durello che offrirà il brindisi esclusivo sulla terrazza di Giulietta.

-          Ospiti d’eccezione tra cui i Sonohra, Red Canzian, Sara Simoeni, la vignettisca Charlotte Scimemi e l’artista dei colori Maurizio Zanolli.
                                                                               Charlotte Scimemi

Noi abbiamo approfittato della disponibilità della vignettista Charlotte Scimemi  per scambiare al volo due battute a farci dire come omaggerà il festival Hostaria 2019 :

Buongiorno Charlotte, quest’anno è ospite della quinta edizione di Hostaria, è la prima volta che vi presenzia e cosa ha pensato quando l’hanno invitata?

Sì, è la prima che partecipo, e la cosa mi ha fatto enormemente piacere, e non vedo l’ora di assistere all’evento.

Ci può dare una piccola anticipazione? In che cosa consisterà il suo contributo ad Hostaria 2019? Caricature di personaggi di famosi presenti al festival? Illustrazioni sul vino?

In realtà sono stata contattata dal direttore artistico dell’evento per omaggiarli con alcuni miei diseni; quindi, mi sono organizzata per fare caricature di tutte le persone che hanno lavorato all’organizzazione del festival, allo staff che si è impegnato nel mettere in piedi Hostaria 2019.

Lei è Veronese, e la sua città, da ormai cinque anni a questa parte, è protagonista di uno degli eventi più apprezzati del settore. Qual è l’aspetto della manifestazione a cui più è interessata?

Sicuramente agli eventi culturali, sono quelli che mi appassionano e mi attirano particolarmente!

Stampa/PDF
Hostaria 2019: il festival del vino tra arte, cultura e divertimento